martedì 12 giugno 2012

Abbiamo.... uno Stato?

Mi son perso gli .... Stati. Ecco il paradosso di questi tempi: sono gli Stati ad essere dei mercati e non viceversa. Con la nascita del WTO si misero le basi della perdita di sovranità degli Stati e della loro spoliazione sistematica: non con un processo traumatico ma lentamente, c'era tempo per farlo, in modo che la gente si abituasse all'idea che:




lo Stato era il male;

lo stato era il vampiro da uccidere;

lo Stato doveva essere affamato, solo così sarebbe stato efficiente;

lo Stato non doveva entrare negli affari perché non era suo compito

... e si potrebbe continuare: ecco come settori vitali (sanità, formazione, pensioni, lavoro, ecc.) sono stati prima svuotati e poi messi sul mercato... peccato che si sono "dimenticati" di dire che il mercato non é "democratico" ma si muove solo su logiche di profitto e competizione all'ultimo sangue e che ne sarebbero "rimasti, alla fine (e se non andava tutto secondo programma) in pochi che si spartivano la torta" e chi fino a prima aveva diritto all'accesso ad esse ora doveva pagarselo; naturalmente gli veniva spiegato che solo il mercato avrebbe potuto rendere efficiente quel settore privatizzato; naturalmente gli veniva deto che "solo se c'era concorrenza i prezzi e el tariffe si sarebbero abbassate"; e, naturalmente, quando la gente si accorgeva dela bufala gli veniva dettto che "se le cose non andavano nel verso giusto era perché di mercato ... ce n'era troppo poco": sapete chi per primo sparava queste cazzate? Facile un "economista di fama" come Milton Friedman, non sapete chi é? Oltre al giretto su wikipedia un pò la memoria ve la rinfresco io: consigliere di Pinochet; consigliere dei dirigenti comunisti, si comunisti, cinesi; consigliere della giunta argentina; consigliere di Reagan e della Thatcher (che tanto piacciono ai Veltrusconi di casa nostra) devo continuare o vi basta? Il Nostro, liberista convinto, riciclò l'idea di Adam Smith del lassez faire condendola con un odio per lo Stato e miscelando il tutto sull'idea che l'essere umano é mosso da interessi egoistici e che la somma di questi interessi era ... la società: una manna per politici che non avevano voglia di lavorare per l'interesse comune ma per il proprio; ecco pronta la miscela che ci hanno servito in questi anni. La teoria della massa monetaria é la base della finanziarizzazione dell'economia: senza però la convinzione collettiva della gente non era possibile; qui entrano in gioco i politici perché per anni hanno contribuito alla bisogna sgovernando e aprendo larghi varchi all'avanzata dei sacerdoti del messia americano: il resto é venuto da sé, egoismi, evasione, crisi, default, stati schiavi delle banche ecc. e questo é il mondo e la società, in gergo si dice lascito, che lasciamo ai figli: avete uno specchio in casa? Se si bene sapete con "chi" prendervela allora.....



Posta un commento

test velocità

Test ADSL Con il nostro tool potrete misurare subito e gratuitamente la velocità del vostro collegamento internet e ADSL. (c) speedtest-italy.com - Test ADSL

Il Bloggatore