martedì 26 giugno 2012

La Merkel non può mollare.....

La si deve capire la Merkel: prima dell'euro la Germania (fonte Bloomberg, citato dal fatto del 26/6/2012) aveva un disavanzo commerciale non indifferente.. dopo di 1570 circa mld di euro; siamo matti? Come fa a ricacciare indietro il proprio paese per salvare gli altri paesi "fratelli"? Addirittura, con la complicità del governo nostrano nel 2005, insieme alla Francia i tedeschi riuscirono a far saltare i vincoli comunitari e risanarono le proprie economie (sia chiaro si parla di Francia e Germania ... non l'italia che si limitò a fare la furbina e a continuare a vivacchiare come ha sempre fatto negli ultimi 20 anni) e le lanciarono nell'agone del mercato consci del fatto che solo se avrebbero badato ai propri di affari, anche prendendo iniziative singolarmente (quali contrattare da soli con la Svizzera per far rientrare i capitali evasi alle tasse tedesche o acquistare marchi e brevetti commerciali oppure acquistando eccellenze in altri paesi per poi chiuderle e trasferirle in territorio nazionale .. per esempio da noi gli acciai speciali di Taranto che ora sono stati trasferiti in ... Germania, guarda caso e senza che il nostro governo di allora battesse ciglio), ben sapendo che mentre gli altri facevano le cicale loro, le formiche, lavoravano sodo nell'attesa che i nodi arrivassero al pettine .... cosa puntualmente accaduta come oggi ben vediamo. Sia chiaro quella della Merkel (ma i socialdemocratici non sarebbero stati meno teneri statene certi....) é politica "imperiale", di chi sa di avere il coltello dalla parte del manico e ne sfrutta i vantaggi: dovrebbe, anche, sapere però che uccidere il mercato "interno (o giardino di casa ... ossia gli altri paesi fra i quali ci siamo noi)" non può che danneggiarla perché: poi chi lo copre il surplus produttivo delle proprie aziende se la gente non ha soldi per comprarlo; non sono io a dirlo ma proprio i giornali tedeschi che se da un lato la sostengono dall'altro non si possono, e in alcuni casi non vogliono, esimersi dal far presente che ci si sta tagliando le gambe da soli e che alla lunga proprio i mercati, quelli finanziari quindi quelli che ora mettono mano alla tasca e finanziano la locomotiva tedesca, potrebbero accorgersi che ..... anche quella tedesca é una economia dopata, un enorme bolla finanziaria che per ora si sta gonfiando ma che quando si sgonfierà propvocherà la madre di tutte le depressioni riportando al suo reale livello questa economia. E' chiaro che finché dura ci si sente dei padreterni ma una gestione oculata e lungimirante dovrebbe capire che togliere l'ossigeno non é nocivo ai vicini ma anche a se stessi... ben si comprende quale sia il dramma pirandelliano della nostra signora di Berlino come ben si capisce il suo terrore di vedersi sfuggire dalle mani la gallina dalle uova d'oro: l'euro. Se economie come quella spagnola dovessero abbandonare la moneta "buona (per la germania)" quella "cattiva (il peso nel caso spagnolo)" renderebbe questo paese, pur se con un forte inflazione (cui il governo potrebbe ovviare con un forte controllo di prezzi e tariffe sia pubbliche che private), competitivo nel giro di qualche mese e bye bye surplus tedesco...... ciò la Merkel lo sa: lo sanno anche gli altri ma a loro volta sono terrorizzati dalla eventualità perché determinerebbe il fallimento del grande esperimento liberista che su scala mondiale si sta portando avanti così come determinerebbe il fallimento non della europa immaginata dagli Spinelli ma quella delel banche e dei privilegi dei più forti rispetto ai più deboli e della guerra vera e propria che i primi muovono da almeno 20 anni ai secondi..... non la invidio, sinceramente proprio non la invidio: i tedeschi, con la malaparata che la cosa sta prendendo, non sono come gli italiani (cui basta qualche promessa e una partita di pallone per perdonare tutto a tutti) sono persone che badano bene ai propri interessi e questa eccessiva fermezza alla fine non gliela perdoneranno quando si vedranno costretti a ... trovarsi come gli altri, no proprio non la invidio.
Posta un commento

test velocità

Test ADSL Con il nostro tool potrete misurare subito e gratuitamente la velocità del vostro collegamento internet e ADSL. (c) speedtest-italy.com - Test ADSL

Il Bloggatore