venerdì 28 giugno 2013

una manovra per assumere i giovani?

Certo c'eravamo abituati alle Salva e Cresci Italia, ma anche i nuovi politici, si fa per dire nuovi, non scherzano a uso in libertà delle parole.... allora, per grosse linee diamogli un occhiata:
  1. 1.2 mld di euri ce li mettiamo noi; ieri all'ecofin ne hanno stanziati altri 6 ...ma vanno divisi per 17 quindi... fate voi; 
  2. hanno rinviato tares, imu e iva (quest'ultima di tre mesi) ma ... chiedono acconti Ires e Irpef e Irap che vanno dal 100% al 110%.. danno da un lato e levano, di più, dall'altro;
  3. una bella supertassa su e-cigarettes, cui si sta facendo la guerra, per fare cassa;
  4. tagli alla spesa pubblica ... i soliti: sanità, pensioni, scuola, università, pubblico impiego, enti locali, ecc. fate voi.
Ma cos'ha di diverso questo Governo rispetto al precedente? Sta semplicemente facendo le nozze con i fichi secchi, anzi no .... si è impegnati anche quelli. E questi dovrebbero essere i famosi stimoli? E le imprese dovrebbero essere stimolate ad assumere? Ma non scherziamo.... io se fossi un imprenditore me ne guarderei bene, anzi chiuderei e o lavorferei in nero o andrei all'estero... ma assumere proprio no: sarebbe folle farlo (pur avendo ben presente quanto i vari governi nell'intera storia di questo paese hanno regalato ad essi). Il vero problema è che non possono affrontare il problema alla radice perchè ideologicamente e politicamente aderiscono a quel sistema del debito, qui più volte descritto, e della copertura pubblica alle "disavventure" provocate dal mercato e quindi si sono legati mani e piedi ad esso spingendo le casse pubbliche a svenarsi per salvare i perni del sistema e noi a pagarne lo scotto sia in termini di benessere sociale che di redditività futura delle famiglie: insomma un cappio intorno al collo che c'hanno messo come istituzioni e come cittadini che impedisce qualunque possibile politica di rilancio vero dell'economia che significa stimolo sia della domanda che dell'offerta ma soprattutto intervento dello Stato nel mercato in maniera fattiva e concreta.... impensabile pe loro perchè la risposta predefinita è: non ci sono soldi; strano perchè ci sono per F35; per le fregate; per gli elicotteri; per i sommergibili; per le pensioni e gli stipendi d'oro sia pubblici che privati (è di oggi la news che i manager, pubblici e privati italiani sono fra i meglio pagati d'europa); per dare 250 mn di euro a vario titolo alla chiesa; per finaziare surrettiziamente le scuole cattoliche; è di oggi la notizia che la FRANCIA ha definitivamente deciso la MORTE DEL TAV TORINO-LIONE.....  siamo rimasti gli unici a crederci; per finanziare le consulenze ecc.. per tutto ciò i soldi li trovano, strano vero? Non è demagogia questa ma fatti e fatti che basta cercare sui bilanci per capire che si trovano perchè .... ci sono.
Ora il punto é: siamo ancora a chiederci se questo paese potrà diventare un paese normale con questi o dobbiamo aspettare di ridurci peggio della Grecia, con i buoi che sono definitivamente scappati, per accorgercene o vogliamo cambiare strada sul serio e visto che Grillo è affetto da sindrome tafazzista, chi potrà darci ora garanzie tali che ci farà uscire dalla melma nella quale ci hanno cacciati in 70 anni di storia repubblicana o dobbiamo rassegnarci e aspettare un qualche messia, unto, ducetto, amato capo che sia che ci promette qualcosa?
Oppure ci si sveglia dal sonno della ragione e si comprende quello che è ormai evidente: questo sistema non funziona più... ed è marcio in versione italiota; va cambiato e in fretta perchè un intero paese non può dipendere da qualche chip di qualche server di banche di hong kong o dalle decisioni dell'elettorato e del parlamento tedesco!
Vi lascio queste riflessioni nell'augurarvi un buon week end
Posta un commento

test velocità

Test ADSL Con il nostro tool potrete misurare subito e gratuitamente la velocità del vostro collegamento internet e ADSL. (c) speedtest-italy.com - Test ADSL

Il Bloggatore