mercoledì 17 luglio 2013

.. a proposito, ora come la mettiamo con la dignità del paese, ammesso che ce ne sia rimasta un pò?

Ricapitoliamo:
  1. L'ennesima calderolata passa alle cronache storiche con le scuse; il background rimane ma che ci si può fare? Nulla,... li disegnano così...;
  2. non fu un caso che il sequestro di abu omar finì sotto segreto di stato, vero? E nemmeno fu un caso che il capo della squadra che, con la connivente assistenza dei nostri eroici servizi segreti preposti alla difesa dei cittadini italiani e non, lo sequestrò fu graziato dal nostro Capo dello Stato che mentre monita poi fa anche i fatti.. peccato che questi fatti danneggino l'uomo comune; ma è storia del nostro paese una tal cosa e quindi ci abbiamo fatto il callo ...... da abu omar alle bombe di "casa" nostra al G8 di Genova è tutto un monitare e un sequestare, manganellare, inciuciare, ecc. on la conseguenza che il grovilio canceroso che si è venuto a creare richiederebbe qualcuno che avesse una spada per tagliarlo e non per dirimerlo in quanto sarebbe solo tempo perso;
  3. mentre D'Antona, definito rompi******** da un ministro dell'interno che a sua insaputa si ritrovò proprietario di casa; oggi un altro ministro dell'interno, sempre a sua insaputa (il che mi creerebbe qualche problema dato che significa che la politica è talmente inetta che i vari boss della p.a., anche sapendo di essere degli intoccabili, possono fare il bello e il cattivo tempo senza nessuna o quasi conseguenza per loro), si è visto scavalcato dai propri burocrati e al centro di un trappolone messo su da un complotto italo-kazako ai danni non di un pericolosissimo terrorista ma di una donna e di sua figlia di 6 anni che avevano un unica colpa..... quella di essere moglie e figlia di un dissidente del satrapo kazako. Ci credete? Io no, ma ci crede il Presidente del Consiglio, e se c'è il silenzio assenso, anche il Capo dello Stato e quindi "dobbiamo" crederci anche noi...... vabbè ci sono alcuni comunisti che hanno messo in luce delle "incongruenze" nella storia, ma sono comunisti e quindi poco attendibili.. i soliti pessimisti, disfattisti... poco conta che il burocrate "sacrificato" si senta offeso dal fatto, non di poco conto, di essere incolpato del non aver "informato" il suo capo che l'aveva appena nominato.... (articolo di fiorella sarzanini sul Corriere della sera di oggi online)
  4. e che dire della commediola sugli F35? In parlamento c'è stata una bella commediola fra governo e maggioranza sulla questione "aerei americani che cadono per un fulmine" assolutamente indispensabili per la nostra difesa e per il contesto internazionale nel quale siamo immersi ..... immersi? Forse vogliono dire che siamo i prestanome per far lavorare qualche fabbrichetta americana e la sua appendice italica e per darcela a bere si sostiene anche che creeranno 10 mila (meno male che non parlano di un milione..) posti di lavoro: nemmeno Ettore Petrolini vi si sarebbe avventurato in tali ghirigori, vero? E dove si è fatto a gara per non farsi del male decidendo di soprassedere anzi di far finta di soprassedere per poi comprarli di nascosto, tanto compete al governo, no?
  5. e che dire dei tagli alla politica? Tutti tagli, nessun taglio.. nemmeno il Pirandello de "le maschere nude" avrebbe avuto tanta fantasia.....
naturalmente si potrebbe continuare all'infinito..... ma i cari elettori a questi se li son votati e quindi, che si può dire? Chi è causa del suo mal... ma sapete qual'è la vera questione che sta appassionando l'opinione pubblica e l'uomo comune? Nessuna di quelle, e della altre, su elencate... ma l'incendio per vendetta di alcuni ragazzotti della scuola romana: un atto delinquenziale naturalmente ma che, in una società normale, vedrebbe gli onori della terza pagina di tutti i media e invece... no: tutti ne parlano: radio e tv; rete e politici e tecnici tutti a a fare i soloni e a lambiccarsi su come punirli e se punirli..... ma vogliamo scherzare? Quello che hanno fatto è gravissimo ma parlarne non aiuta, anzi è deleterio dato che ci sarà sicuramente, se non saranno presi seri provvedimenti, un effetto "imitativo" altrove: ma tutto fa a distogliere l'attenzione dai reali problemi: ivi compresa lo stato della istruzione pubblica, distrutta da anni di tagli, da precari, da insegnanti stanchi, malpagati e demotivati e da ragazzi che non vedono alcun futuro per se e quindi, senza molti mezzi culturali, non riescono a capire perchè devono essere bocciati se non fanno una mazza a scuola e non ne ricavano nulla per il loro futuro..... da ciò discende l'atto estremo: ma di ciò nessuno parla perchè significherebbe mettere in discussione i precedenti trent'anni di governo: cosa deleteria per le caste italiche, meglio quindi spostare l'attenzione a valle; tanto chi vuoi che se ne accorga?
Posta un commento

test velocità

Test ADSL Con il nostro tool potrete misurare subito e gratuitamente la velocità del vostro collegamento internet e ADSL. (c) speedtest-italy.com - Test ADSL

Il Bloggatore