giovedì 7 gennaio 2016

Fermare i barbari? Ma di quali barbari parliamo?

Bé abbiamo sentito tutti quanto accaduto in Germania, Austria, Svizzera, no? A costo di sembrare quel che non ritengo di essere mi chiedo: ma le froze dell'ordine dov'erano? Al Bar? E dove sta scritto che nel XXI secolo le donne che escono, da sole o in gruppo non conta, devono stare attente a non "ridurre le distanze al di sotto del metro con gli sconosciuti (preso testualmente dalle 'raccomandazioni' che un comune tedesco ha subito elargito con un opuscolo alle sue cittadine)'? Ma scherziamo o siamo diventati talmente ipocriti da non voler riconoscere che l'intera politica di accoglienza di questa UE (il nostro ex capo dello stato ha oggi tuonato contro l'eliminazione di Schengen... bontà sua) è non solo errata ma anche autoleionista perchè induce negli europei il sentimento contrario visto come vengono imposte queste immissioni? L'accoglienza è un tema delicatissimo che va soppesato con grande cura e attenzione non solo perchè nessun paese europeo è in grado di accoglierne a decine di migliaia al mese ma soprattutto perchè nessun paese europeo, e  si suoi cittadini pure, è attrezzato per un tal numero di arrivi in così poco tempo: è già difficile inserirsi quando si condividono alcune cose immaginate quando si parla di gente che non solo ha una storia diversa ma pure una religione differente e tradizioni, per così dire, opposte a quelle europee..... personalmente me lo aspettavo un problema del genere quale abbiamo ora sotto gli occhi e se me lo apsettavo io immagino che i soloni al potere non solo se lo aspettavano ma lo hanno anche previsto: è solo che NON sono capaci di affrontarlo come si dovrebbe e preferiscono ridurre il tutto a pochi luoghi comuni (del genere erano bande di criminali comuni.. non certo erano educande appena uscite dal collegio, no?) e a un problema di ordine pubblico da reprimere duramente e, mi chiedo, tutto il pregresso? Dov'è finito? Fiumane di persone che sfondano cordoni e confini ed entrano non possono essere fermate facilmente, quindi la strada era un altra.. anzi ne son due: o si affondano i barconi con la gente a bordo (e il problema non si risolve certo) o si programma ma il punto vero è che si controlla alla fonte il flusso ossia si prendono quelle misure che qualunque paese prenderebbe di fronte a masse bibliche quali queste sono..... gli usa ne sono un esempio in negativo perchè muri e un vero esercito non hanno fermato il flusso di latinos che vogliono entrare nel paese di bengodi ma solo rallentato; si dovrebbe invece analizzare alla fonte e qui cade l'asino perchè nessuno dei paesi occidentali ha la coscienza pulita, nessuno. Vediamo velocemente:
  1. sono almeno 400 anni che rubiamo le risorse ai paesi di provenienza di questi profughi impoverendoli e corrompendone la cloro classe dirigente tutta formata qui; che cosa ci si aspettava da gente che abbiamo impoverito, derubato, contribuito ad esasperare? Mi pensate davvero che bastano la FAO o i microprogetti? Qui ci son secoli di depredazione da cancellare....
  2. è stato dimostrato da diverse fonti che almeno un terzo dei profughi non hanno alcun reale motivo per chiedere asilo.... lo sappiamo noi comuni mortali e lo sanno anche i politici. Sanno anche, i media lo hanno dimostrato prove alla mano con diverse inchieste giornalistiche, come sia facile procurarsi passaporti di paesi in guerra, quindi anche qui dormita generale e delega a semplice problema di ordine pubblico: se presi vengono rimandati indietro (tranne che in italia dove a provvedimento di espulsione non segue quasi mai l'accompagnamento alla frontiera.. secondo i geni che hanno creato una simil cosa il tizio dovrebbe andarsene da solo o finire in galera .. che non vede perchè da noi, per risparmiare, la galera la vedono in pochi davvero....);
  3. tutti i paesi del nordeuropa hanno nicchiato sul problema e hanno fatto in modo che fossero i paesi "mediterranei" (termine che trovo profondamente razzista) a cavarsela... si tante parole ma i punti di accesso sono sempre i soliti ossia Italia, Grecia, Spagna.. ora che invece, proprio grazie al trattato di Schengen, le masse son arrivate anche da loro alzano la cortina fumogena perchè il problema gli è esploso in faccia!!!! Basta chiedere ai residenti intorno alla stazione di milano, per dirne una, cosa significhi uscire di sera in quella zona per capire di cosa stiamo parlando..
  4. trovo estremamente fastidioso aspettare il fattaccio per scoprire l'acqua calda: gruppi di maghrebini che molestano donne occidentali.... embé se erano malviventi non si poteva proprio nulla? O forse non è il caso di contattare i loro paesi di origine e rimandarglieli indietro e magari scoprire che lì non usano metodi democratici ma sicuramente sanno come tenerli a freno?
  5. che ci sia un problema è chiaro non da ora: in francia la banlieu cosa sono? Quasi tutti i terroristi morti erano cittadini: significherà qualcosa o no? Le violenze che qui son accadute, anche sui treni, cosa sono? E non sono solo maghrebini.. prego chiedere a Genova il problema 'latinos' per capire quali sono i termini della faccenda o in giro per l'italia in problema delle bande 'cinesi'...
  6. dalla storia non abbiamo imparato proprio nulla, vero? Fin dall'impero romano c'era un problema 'immigrazione' di popoli che volevano entrare dentro i confini... all'inizio entrarono ma poi sorsero subito dei problemi e gli extracomunitari di allora furono 'foederati'; in certi casi a loro fu delegata anche la difesa degli stessi confini imperiali....
  7. è anche un problema di ordine pubblico, certo; ma è, secondo me, non primario perchè se davvero volessimo accoglierli come si deve allora dovremmo scremare gli ingressi...... e come si fa con quel ramo dell'economia, illegale o meno non conta, che su questi ingressi ci fa mercato? Già ne abbiamo un esempio proprio nel nostro civilissimo paese dove la cooperazione ha mostrato lati oscuri di sfruttamento degli arrivi al limite dell'indecenza!!!
  8. veniamo al vero focus: se vieni a casa mia sappi che ho delle regole e, pur nel rispetto dei diritti dell'immigrato e dei diritti umani (ampiamente riconosciuti dalle varie costituzioni......già proprio quelle "costituzioni" che il CEO della Goldman-Sachs vorrebbe cancellare perchè obosolete rispetto alle esigenze dei mercati visto che hanno, quasi tutte, quella parte "sociale" che tanto da fastidio a chi vuole sfruttare il mercato delle braccia e del bassissimo costo della manodopera illegale...) e che queste regole le DEVI RISPETTARE pena NON il carcere ma il rimando a casa dove, magari, ti aspetta un taglio del dito o la frequentazione di quelle carceri, che so, latinoamericane dove di certo apprezzerai quello che qui hai perso..
.. sono razzista? Può darsi ma è peggio quanto sopra o il leggere delle donne molestate in germania o della vecchietta uccisa per essere derubata o del fatto che la sera viaggi in treno ma devi stare attento perchè la POLFER in alcune stazioni ha chiuso battenti alle 17.00 in punto (in questo lo Stato è sempre puntuale) o dei rom che ti derubano per strada o ... o .... ma si sa: quest regole di cui parlavo sopra dovremmo rispettarle noi per primi: cosa che NON avviene e se te per primo non le rispetti cosa ti puoi aspettare da gente che arriva qui e crede di trovare il paese di bengodi?
Posta un commento

test velocità

Test ADSL Con il nostro tool potrete misurare subito e gratuitamente la velocità del vostro collegamento internet e ADSL. (c) speedtest-italy.com - Test ADSL

Il Bloggatore