martedì 6 marzo 2018

Elezioni: la trappola

Ho posta to apposta ieri l'articolo di Andrea Scanzi non solo perchè lo condivido in toto ma soprattutto perchè, con arguzia, ha detto chiaramente quel che 7 italiani su 10 pensano da anni, il sottoscritto compreso, ma che non sempre possono o, per stanchezza, vogliono dire: queste elezioni sono l'addio, almeno per i cittadini, a questi politici e agli ultimi 25 anni di politica italiana.. del tutto fallimentare: siamo più poveri; più cattivi, più egoisti; più razzisti; più violenti e, soprattutto, senza futuro non solo per noi ma per i nostri figli.
Gli italiani hanno parlato chiaro dicendo basta con tutti loro. C'hanno messo un macigno sopra e non ne vogliono nemmeno più sentir parlare.
Pensate, però, che davvero sia finita qui? O meglio, pensate davvero che questi si 'dimettono' sul serio e se ne vanno a godersi le rendite maturate alle Canarie o chissà dove? Vana speranza: non molleranno, anzi semmai terranno duro e non si periteranno di fare ancora più danni inguaiando ancora di più il paese pur di evitare quel che ieri si è detto chiaro: il paese ha cambiato pagina ma loro no.
Ha ragione Scanzi: i 5 stelle devono evitare di farsi carico, insistendo, di andare a un governicchio di minoranza con chi ci sta per farsi erodere il consenso. Non hanno imparato nulla dalle esperienze romane o torinesi? Hanno già dimenticato lo stillicidio giornaliero fatto sulle sindache dai media? spero di no perchè sarebbe proprio un errore storico da cui non solo loro ma l'intero paese non si risolleverebbe più, ma proprio più..... a meno di non votare tutti Lega. Già il trappolone: ci stanno lavorando duramente: Confindustria si è già schierata aprendo ai pentastellati; l'altra parte della tenaglia è Scalfari (forse mandato avanti in avanscoperta da qualcun'altro ..... forse la famosa tessera n°1?); manca l'esca (un incarico di governo senz'avere i numeri) e la preda (i 5 stelle) che cade in trappola.
Cadranno o sapranno evitarla? Ai posteri l'ardua sentenza e se non fosse che saremo noi a pagarne le conseguenze sarebbe quasi da guardare con un divertito distacco.... per intendersi con l'espressione che aveva Sordi, quando girò il film 'In viaggio con papà', quando guardava quel figlio un pò così (...) egregiamente interpretato da un grandissimo Verdone!!!
Perchè il problema è esattamente questo: mentre impazza 'La grande bellezza (un inno alla sinistra che lotta ... nei salotti dei .... parioli') del paese non importa a loro e non importa a chi gli sta dietro e a quella parte del paese che in questi anni si è arricchito ai nostri danni....
Posta un commento

test velocità

Test ADSL Con il nostro tool potrete misurare subito e gratuitamente la velocità del vostro collegamento internet e ADSL. (c) speedtest-italy.com - Test ADSL

Il Bloggatore