venerdì 3 aprile 2009

Dopo i fannulloni, ora tocca alle fannullone..........

E' relamente vulcanico il Ministro On. Brunetta. Ad un convegno sulle Pari Opprtunità ha dato vita ad un'intervento che non solo ha provocato forti proteste, di cui non ha tenuto conto, ma anche la risentita risposta della Sua Collega On. Carfagna che ha invitato a non cadere nelle facili provocazioni (e a non dare l'impressione alla gente comune e alle donne di divisioni all'interno della maggioranza, cosa che il Capo del governo vede come il fumo negli occhi). Ma cos'ha detto il Nostro? «non voglio più che le donne scappino dall'ufficio per fare la spesa, per poi tornare a casa all'una e mezza e avere difficoltà a gestire la famiglia e tutto il restoIl lavoro pubblico deve essere al servizio dei cittadini e non può essere un ammortizzatore sociale di genere. Vi siete chiesti il perché della femminilizzazione della scuola e del lavoro ministeriale? E come mai ci siano poche donne ai vertici? I controlli sull'assenteismo per malattia è una lotta di liberazione per le donne. Far finta di essere malate per accudire i figli o i mariti vuol dire buttare via la propria professionalità (ed ha dopo accennato anche all'allungamento dell'età pensionabile per le donne "pubbliche, per ora, e private fra un pò; strano che la stessa celerità non sia dimostrata per l'altra sentenza che riconosceva ad un'altra emittente la possibilità di trasmettere sulle frequenze ira usate da rete4, strano davvero)». Insomma le donne? Scappano a fare la spesa e alle 13.30 corrono..... E cosa fanno quando "corrono"? shopping (forse le dirigenti perchè le altre visti gli stipendi ho qualche dubbio lo facciano), e/o vanno a casa ad accudire mariti e figli "malati" svilendo la loro professionalità (come se nel nostro paese questa parola, "professionalità", avesse un qualche significato particolare); E quando fossero a casa? Si ammalano per finta (mah). Fossimo in uno Stato stile Norvegia, dove il welfare funziona e ti prende nella culla e ti porta alla tomba, allora queste parole potrebbero sembrare enormi e avere un qualche senso recondito e trasversale di larvata condanna all'approfitto e all'assenteismo delle (e dei) fannulloni; ma siamo in Italia dove tutto, o quasi, è lasciato all'impronta e alla "libera" iniziativa individuale visto che lo Stato latita e quando c'è taglia draconianamente (perchè anzichè perseguire chi evade/elude il fisco, lo invita a continuare perchè non è in grado - o forse non vuole? - di farli pagare e più spesso ancora si accontenta di miserie, leggi condoni tombali, per fare cassa e rinuncia a riequilibrare la situazione in favore di chi non può farlo, anzi con questa inazione spinge a continuare a farlo) le spese sia al livello centrale, che, soprattutto, a livello periferico: stando attenti a dire però, esattamente il contrario sennò la massa "stordita" (termine che risale al seicento inglese, nulla è cambiato da allora c'è da pensare) prende il vizio di voersi interessare di cose che non la riguardano e questo, per i migliori e i loro sodali (lobby, corporazioni, ecc.) non va bene. Quindi, care impiegate pubbliche, non vi dovete affannare a correre a casa perchè avete mariti e figli ammalati; o non vi dovete ammalare per aiutarli perchè così vi svilite: più cuore duro per tutte; andate a lavorare!! Oppure, visto che il Pubblico impiego è servizio e non ammortizzatore sociale di genere, vi mettete part.time o, meglio ancora, vi licenziate così si risparmiano soldi e pensioni che potranno essere dirottati sui servizi cui avete (o avreste) diritto .... come lavoratrici!
Posta un commento

test velocità

Test ADSL Con il nostro tool potrete misurare subito e gratuitamente la velocità del vostro collegamento internet e ADSL. (c) speedtest-italy.com - Test ADSL

Il Bloggatore