venerdì 24 luglio 2009

Fa quello che dico io.......

Sapevate che lo Stato della città del Vaticano ha una sua legge sulla immigrazione? Si tratta delle norme sull'accesso e sul soggiorno contenute nella legge sulla cittadinanza che è la numero 3 del 1929 che prevedono sanzioni "fino alla restrizione della libertà personale (mai usato ma esiste)". Leggi un pò antiquate ma si sa che la chiesa ragiona in termini millenari non dalla mattina alla sera come i nostri politici. Lo ha affermato il Ministro Maroni (si è levata un pò di polemica ma è finita lì, pare e per ora) e si è meravigliato delle polemiche che le gerarchie hanno levato verso il provvedimento del Governo sulla sicurezza e sul reato di clandestinità. Ora è molto probabile che anche lo Stato Vaticano, come tutti gli Stati, ha una sua legge sull'immigrazione com'è probabile che questa legge, fatta sull'onda della campagna stampa contro i clandestini che ha creato momenti parossistici nei cittadini (Ialmeno in quelli che ancora credono a questi politici che abbiamo), si risolva nella classica tempesta in un bicchiere, tipico del nostro paese, d'acqua e, passata l'ondata emozionale, tutto torna ad un tran tran e alle solite storie di clandestinità di cui il sud e il nordest del paese traboccano e vi hanno fondato le proprie fortune tessuti più o meno criminali o nella zona grigia dello sfruttamento senza controlli da parte dello Stato. Può darsi tutto in un paese come il nostro ma è singolare che chi fa dell'accoglienza una parola d'ordine e critica fortemente lo Stato ospite non abbia almeno adeguato la propria legislazione ai livelli almeno europei......
Posta un commento

test velocità

Test ADSL Con il nostro tool potrete misurare subito e gratuitamente la velocità del vostro collegamento internet e ADSL. (c) speedtest-italy.com - Test ADSL

Il Bloggatore