mercoledì 25 novembre 2009

Protezione civile italiana ..... spa, azz che riforma

Protezione civile italiana: una delle poche cose che, a forza di disastri ed emergenze, sembra funzionare bene nonostante il succedersi dei Governi. Ora arriva la sua riforma e diventerà (se le notizie sono vere, io ho letto la news sul fatto quotidiano) una sorta di SpA alle dipendenze della Presidenza del Consiglio: si proprio una SpA. Insomma, nonostante sia al 100% pubblica, sarà ed agirà come una società privata eliminando in un colpo solo i controlli, i pochi rimasti, pubblici e quindi diventerà un buco nero attraverso il quale saranno ingoiati miliardi di euro, nostri (ossia di quei pochi fessi che ancora le pagano le tasse), e che verranno impiegati secondo alcune "discrezionalità" stabilite dal livello politico che in questo caso è proprio la Presidenza del Consiglio. Ora, naturalmente, un dubbio che non sia così lo si può avere perché non voglio essere "disfattista" però visti i precedenti....... So benissimo che sarà venduta come liberalizzazione e privatizzazione e so anche bene che il liberismo propugna che, esclusa difesa - sicurezza - giustizia, lo Stato debba essere evanescente e tutto quello che può essere messa a disposizione dei privati va fatto: ma qui non siamo negli USA degli anni di Bush ma nell'Italia del duopolio politico PD/PdL dove nulla si deve muovere se non c'è la convenienza reciproca .... anche sulla sofferenza.
Posta un commento

test velocità

Test ADSL Con il nostro tool potrete misurare subito e gratuitamente la velocità del vostro collegamento internet e ADSL. (c) speedtest-italy.com - Test ADSL

Il Bloggatore