sabato 17 settembre 2011

.. per finire il discorso ....

Libero e problemi connessi permettendo vorrei chiudere la trilogia economica.. lo so lo so che forse la contingenza dovrebbe spingermi a dire la mia sull'epurazione della Dandini dalla Rai... ma pensandoci su so che personaggi come la Dandini, Santoro, risbucheranno quanto prima perché stiamo vivendo la fine di un epoca per il nostro paese e sappiamo, spero, che un animale morente è pericolosissimo e feroce se gli si va sotto. Invece mi attraeva di più finire il discorso sull'economia perché è essa che oggi realmente dirige il mondo e la sua conoscenza ci potrebbe consentire di capire trend e tendenze e, magari, influenzarne il corso futuro.. perché se non vogliamo pagare anche l'aria che respiriamo e donare un euro all'amministratore di condominio se non vogliamo restare sempre reclusi in casa é meglio, forse, che comprendiamo i processi che si stanno svolgendo sotto i nostri occhi ..... il punto é che chi decide che fine fanno società e stati non potrebbero farlo se non ci fossero politici che ne condividessero i fini e accademici che ne teorizzano metodi e teorie: ed é qui che l'asino cade, perché questa élite intellettuale si é messa in testa, non solo di globalizzare il pianeta, ma di decidere anche quelli che saranno i destini di tutti noi. Se fossero scelte consapevoli non ci sarebbero problemi ma sono imposte e quindi costringono tutti noi a bere, al loro posto, l'amaro calice; soprattutto negli USA gli accademici con gli stipendi che hanno non avrebbero vita facile ..... ma come consulenti del governo o delle istituzioni finanziarie (in certi casi di entrambi, anche lì c'è conflitto d'interessi, che pensavate di avere l'esclusiva?) possono guadagnare molto di più: e se aggiungiamo che in questi 30 anni abbiamo l'applicazione spinta di una sola ricetta economica il loro lavoro è notevolmente semplificato perché non devono nemmeno preoccuparsi di stare a discutere con altri pagati per dire l'opposto.. teniamo presente che "queste" ricette sono, in origine, teorie e numeri che però applicate alla realtà determinano chiusure di fabbbriche, milioni di posti di lavoro persi, tagli, crisi e quant'altro il liberismo é capace di fare se non viene frenato. Ha ragione Loretta Napoleoni nel suo ultimo saggio, Contagio, quando parla "dell'epidemia" democratica nella società occidentale che sta rendendo superflue le conquiste dei popoli per favorire regimi impicitamente autoritari che alle proteste sociali, frutto dell'applicazione delle ricette di cui sopra, non sanno che dare risposte repressive quando accadono in casa loro mentre le stesse proteste se avvengono altrove, preferibilmente nei paesi africano che esplodono di risorse e materie prime, sono "primavere": notate la schizofrenia? Ci siamo mai chiesti come mai? Sicuramente sì ma non ci fermiamo mai a riflettere su essi perché ci diamo priorità immediate e, in molti casi, dobbiamo anche sbarcare il lunario che é ovviamente un problema reale mentre le cause ci rimangono sullo sfondo lontane e, credo sbagliando, facciamo finta che non ci tocchino. Tocca anoi tutti ricostruire il tessuto sociale dissoltosi; tocca a noi cambiare strada: non possiamo delegare ad altri perché abbiamo visto com'é andata a finire; lo vediamo proprio nel nostro paese, che é un laboratorio continuo work in progress, quali sono state le conseguenze nel delegare perché se mai li dovessimo lasciare fare le conseguenze sono disastrose, più di quanto possiamo immaginare perché se é vero che qualcuno con davanti un pc può decidere che dobbiamo fallire come Stato, come società lo siamo già falliti (e se vogliamo evitare che figli, nipoti e pronipoti ci stramaledicano), perché i suoi profitti saranno più alti se riesce a fare meno degli Stati proprio non mi va giù e a voi?
Posta un commento

test velocità

Test ADSL Con il nostro tool potrete misurare subito e gratuitamente la velocità del vostro collegamento internet e ADSL. (c) speedtest-italy.com - Test ADSL

Il Bloggatore