lunedì 19 settembre 2011

ritorno al passato ..

E anche le LEga ritorna al passato: è un partito vero fortemente radicato ma non è riuscito ad evitare il veleno del potere. Non voglio dire che sia stato un fiasco la giornata dei .... popoli "padani" ma tant'è e lo sanno anche loro: certo lo zoccolo duro segue ancora il partito però rispetto agli anni precedenti siamo proprio al lumicino ....il problema è sempre lo stesso: quando sei al potere non puoi evitare di decidere e quando decidi scontenti sempre qualcuno; soprattutto quando hai mire, teoricamente parlando, secessioniste non puoi stare al potere; non puoi cercare di entrare nelle stanze del poteer e rimanere puro al punto da creare le condizioni per staccare un buon pezzo di un paese dal resto .... anche se devo riconoscere che il paese "ospite" ha moltissimi scheletri nell'armadio fin dalla sua unità che non sono mai stati sciolti e quindi di ragioni nel senso del pro alla secessione ce ne sarebbero a iosa: ma sono passati 150 e tutto ormai è storia ma un partito o movimento che rimettesse al centro questi problemi aiuterebbe moltissimo ..... invece questo movimento ha fatto come tutti gli altri che l'hanno preceduto o meglio ha fatto anche di più: si è legato proprio a chi è il residuato bellico di quella prima repubblica affondata miseramente sotto i colpi, giusti peraltro, della Magistratura rappresentando un idea di paese anni luce lontana dal paese moderno che dovrebbe essere. E, infatti, anche nella Lega si respirano "gli ultimi giorni di Pompei": nepotismi, lotte intestine, ecc. non sembra altro che il solito copione già visto e rivisto. Urge riforma della politica? Certo; ma soprattutto urge risveglio dei cittadini che diano il là a una "primavera" (pacifica sia chiaro) italiana che spazzi via tutto il "ciarpame (parola non mia)" che c'è ora e dia spazio a nuove rappresentanze e a una nuova partecipazione che non sia epsressione di pochi ma di tutti: il lavoro maggiore é stato fatto (abbiamo una validissima Costituzione, enti locali, ecc.) quello che manca é il minus, l'amministrazione del corrente e la gestione dei problemi che non é certamente poco ma nemmeno una tragedia se si hanno pensieri liberi da pressioni..... naturalmente c'è il lascito del passato: corruzione, clientelismo, debiti ecc. e non sono poco però, come altre volte in passato, se alle persone dici la verità c'è la possibilità che riescano a trovare le motivazioni per ritirare su il paese; però la premessa di tutto è che questo ceto dirigente deve pagare il conto se si vuole davvero cambiare e non sarà cosa facile perchè il cancro è diffuso ormai e va prima curato se possibile o asportato per risanare il fisico e questo spetta a noi, tutti noi..
Posta un commento

test velocità

Test ADSL Con il nostro tool potrete misurare subito e gratuitamente la velocità del vostro collegamento internet e ADSL. (c) speedtest-italy.com - Test ADSL

Il Bloggatore