venerdì 14 ottobre 2011

15 ottobre 2011, alzati e cammina...

“Caro Signor Presidente, Le sembrerà irrituale una manifestazione di cittadini di fronte al Palazzo del Quirinale, ma c’è una ragione precisa per quello che stiamo facendo e proveremo a spiegarglieLa. Siamo qui perché la Presidenza della Repubblica è la casa di tutti gli Italiani ed è qui, a casa, che abbiamo sentito il bisogno di tornare per farLe sapere che ci siamo. Siamo qui per rispondere alla domanda che forse un giorno ci faranno i nostri figli: “ma voi dove eravate?” . Siamo qui perché vogliamo farLe sapere che c’è un’altra Italia, diversa da quella che ci raccontano le cronache di questi giorni: una comunità solidale di cittadini responsabili, che studiano, lavorano senza cercare scorciatoie, amano e rispettano le leggi e le istituzioni repubblicane”.


Un Paese responsabile. “Siamo qui perché non abbiamo rinunciato alle nostre responsabilità di figli, genitori, studenti, imprenditori, lavoratori, pensionati. Siamo qui perché non riusciamo a rimanere indifferenti di fronte al degrado delle istituzioni e dell’immagine dell’Italia nel mondo, perché non riusciamo a voltarci dall’altra parte di fronte alla gravità delle vicende che stanno venendo alla luce. Siamo qui perché è questo il nostro modo di rispettare ed onorare la nostra Storia e la nostra Repubblica: offrirLe il nostro sostegno, il sostegno di semplici cittadini che non rimangono indifferenti e hanno la forza di indignarsi”.


L’onore delle istituzioni. “Siamo qui perché ci sentiamo umiliati e offesi dal comportamento del Presidente del Consiglio, al quale l’articolo 54 della Costituzione imporrebbe di adempiere le funzioni pubbliche che gli sono state affidate «con disciplina ed onore». Siamo qui perché siamo certi che le nostre istituzioni democratiche devono e possono essere restituite alla normalità di una grande democrazia occidentale. E’ per questo che siamo qui oggi e saremo qui ogni volta che Lei lo vorrà. Grazie, Signor Presidente”.


La lettera di cui sopra la condivido... e la sottoscrivo


aggiungo alcune cose che secondo me dobbiamo ricordare:




  1. il debito pubblico estero non va pagato mentre quello interno (circa il 40%) può essere gestito come in Islanda;


  2. bisogna sbloccare i 40 miliardi agli enti locali affinché possano ricominciare a respirare e a fornire servizi in base all'idea (sostenuta anche da premi nobel) che in momenti di crisi non servono tagli ma deficit spending;


  3. Le banche non vanno rifinanziate... anche perché a rischio fallimento sono le banche tedesche, francesi, inglesi ossia le banche di quei paesi che vogliono imporre tagli agli altri per salvarle (il sava stati a questo serve);


  4. respingere con fermezza la lettera draghi-trichet xhe viola la sovranità nazionale;


  5. sospendere gli effetti del Trattato di Lisbona e creare accordi con gli altri paesi in difficoltà perr premere sui paesi forti per riscrivere in senso "democratico" lo stesso Trattato e sottoporlo al referendum;


  6. reintrodurre l'ici facendola apgare anche alle istituzioni religiose;


  7. consentire l'accesso alle banche dati per incrociare le singole posizioni per stanare gli evasori fiscali e ribaltare l'onore della prova a carico del contribuente così come reintrodurre le manette agli evasori e il falso in bilancio;


  8. rientro immediato delle nostre missioni di pace all'estero;


  9. stop ai finanziamenti alle imprese private ... voglio il liberismo bé glielo diamo e che si trovino sul mercato, vero, i soldi che chiedono allo Stato per gonfiarsi i profitti;


  10. dare la possibilità di poter detrarre l'iva anche a chi è un lavoratore dipendente;


  11. azzeramento dei finanziamenti alle scuole private, alle università private (perché devo pagare cone le mie tasse il cepu?);


  12. abolizione delle province;


  13. tetto alle pensioni: l'idea é di Grillo ma a me piace ... 40 anni di lavoro e massimo 4000 euri al mese di pensione... con i risparmi si finanziano la costruzione di case per i lavoratori e i meno abbienti;


  14. massimo doppio mandato politico, poi a casa a laurà;


  15. tetto agli stipendi dei parlamentari, che so 4000 a mese, nessuna prebenda ulteriore e pro-quota da aggiungere alla futura pensione;


  16. riduzione dei parlamentari della metà e senato federale (conoscete il modello di federalismo alla Cattaneo? No? aggiornatevi..);


  17. abolizione di tutte le leggi a personam retroattivo;


  18. abrogazione della riforma gasparri e applicazione delle sentenze in materia della Corte costituzionale;


  19. abrogazione delle riforma Treu e successive modificazioni, riforme, e integrazioni;


  20. Fondo di solidarietà nazionale per l'istruzione, sanità pubblica, università, finanziato con tasee sui redditi alti, una volta costretti a essere dichiarati.....


  21. aiuti finalizzati alle pmi e cassa integrazione finalizzata al recupero dei posti di lavoro (insomma il modello nordico);


  22. ricostruzione del tessuto del sud del paese attraverso non fiumi di soldi ma attraverso la valorizzazione delle locali potenzialità, in primis il turismo... e lotta alle mafie.

vi basta o devo continuare? Ecco il programa che voterei a occhi chiusi: se ci sarà qualcuno che avrà il coraggio di proporlo naturalmente........


p.s.


RAGAZZI DOMANI NERVI SALDI!! PROTESTATE QUANTO VI PARE, ANCHE IN MANIERA ACCESA MA USATE LA TESTA E LA FANTASIA PERCHE' DOMANI TUTTI QUELLI CHE HANNO INTERESSE A CHE ACCADANO INCIDENTI SI AUGURANO CALDAMENTE CHE VOI LI ACCONTENTIATE E CADIATE NEL TRAPPOLONE PREPARATOVI. e' MOLTO PROBABILE CHE DOMANI CI SIANO PIU' FORZE DELL'ORDINE CHE MANIFESTANTI... E DATO CHE ANCHE AGLI OPERATORI HANNO TAGLIATO ANCHE QUEL POCO CHE ANCORA VEVANO IMMAGINATE COME GLI GIRINO I "MARONI"......... NON FATE CHE POSSANO SFOGARSI CON VOI!!!!! VI RIPETO: CALMA E GESSO!!!!!!! ESSERE PACIFICI FA PAURA AL POTERE MOLTO DI PIU' CHE VEDERE ORDE SFASCIATUTTO, RICORDATEVELO... QUESTO SISTEMA E' BECERO E SI ASPETTA REAZIONI DELLO STESSO TONO: DIMOSTRIAMO DI ESSERGLI SUPERIORI!!!!!!!!!!!

Posta un commento

test velocità

Test ADSL Con il nostro tool potrete misurare subito e gratuitamente la velocità del vostro collegamento internet e ADSL. (c) speedtest-italy.com - Test ADSL

Il Bloggatore