lunedì 10 ottobre 2011

E' follia? Disperazione? O lucida determinazione?

Oggi voglio uscire dal solito topic di questo blog. Uccidere il proprio figlio cerebroleso come lo possiamo definire: follia o disperazione? Un padre che arriva a tal punto lo possiamo definire, come? Non c'é definizione.. é un assurdo solo il pensarlo e sono anche d'accordo, ma ......ora facciamo un attimo uno sforzo e immedesimiamoci nella situazione: una famiglia di anziani, ma anziani non giovani adulti o maturi ... non no proprio vecchi, e un diversamente abile di oltre 30 anni e poniamoci una domanda: ma se e quando non ci sarò più, chi se ne prenderà cura? Che fine farà? E lo Stato l'aiuterà oppure caritatevolmente qualcuno mosso a pietà lo prenderà con se? Oppure ancora, sarà nominato un tutore: costui si prenderà i soldi e lo abbandonerà al pubblico intervento (se é come ora 6 ore a settimana) oppure il disabile sarà abbandonato a se stesso? I parenti? Lasciamo stare ..... in certi casi meglio gli estranei. Ora queste domande, se vi siete immedesimati nella situazione senza preconcetti, fatevele girare per la testa per anni mentre lo guardate crescere sotto i vostri occhi e, nel contempo, voi invecchiate e le forze vengono meno.... come viene meno l'aiuto pubblico e la solidarietà sociale in forza proprio della dissoluzione di quel tessuto comunitario che tuttti avete sotto gli occhi, voi che fareste? Ve la sentireste proprio di dargli addosso a questo padre? Di condannarlo? Di metterlo al pubblico ludibrio per il gesto estremo compiuto? Davvero ce la caviamo dicendo che era depresso da anni, era silenzioso, che nessuno avrebbe pensato mai in un gesto del genere? Io quel padre lo giustifico: lo giustifico perché mi guardo attorno e vedo quello che lui ha visto moltiplicato dall'evidente problema che aveva davanti e nessun aiuto almeno di carattere psicologico immediato né futuro nei confronti del disabile... lo giustifico perché anche in tv ho sentito una mamma con gli occhi duri, dopo i paventati (e poi approvati se non si farà la riforma fiscale, e potete scommettere che non si farà la riforma fiscale perché nessuno é disposto a perdere voti e lo scranno; infatti parlano di condono, pensate un pò....) tagli all'assistenza, dire a muso duro al giornalista: spero che mia figlio muoia prima di me...... anche lei pazza e depressa? Anche lei chiusa nel suo mondo? O forse é estremo realismo della enorme tragedia che tutti abbiamo sotto gli occhi, anche se nella maggioranza dei casi non coinvolti quindi ce ne potremmo tranquillamente fregare del problema .... anzi: dagli addosso ai falsi invalidi; vai a sminuzzare nel particolare se il disabile é autonomo al 100% o al 95 o al 75... così risparmiamo soldi che possono essere impiegati altrove o semplicemente eliminati dal bilancio con la conseguenza che con quei soldi ad essere eliminati sono persone vere, in carne e ossa!!!! E che dire, se lavori, delle leggi ad hoc che questo governo, sulla scia dei precedenti, mantiene formalmente ma di fatto sta svuotando di ogni contenuto: sia surrettiziamente dando all'INPS, e ai suoi consulenti esterni pagati all'uopo spessissimo senza nemmeno "vedere" il disabile (dovessero avere un ripensamento poi il budget come o rispetti?), il potere di cancellare la disabilità per via amministrativa (e rendendo difficile il ricorso per via giudiziaria più di quanto lo sia già ... soiprattutto dal punto di vista economico) sia attraverso la decretazione legislativa restringendo sempre di più gli ambiti dei diritti fin quasi a negarli: tanto sono invisibili e pesano poco .... e poi stiano pure zitti perché sono degli assistiti a spese altrui, quindi se vogliono ancora dei soldi che si tacciano!!!!!!! Ma davvero é stato così folle quel gesto? Io, ripeto, dico di no. Non lo giustifico sia chiaro, perché nessuno si può arrogare il diritto di togliere la vita nemmeno a una mosca, ma lo comprendo pienamente nelle sue recondite motivazioni che prima ho espresso... mi meraviglia che non accada più spesso piuttosto come, a parte i media che ne parlano (con annessi, sempre pronti all'uso, tecnici, moralizzatori, difensori parolai della vita a ogni costo ecc. ecc. .... fuffa, tutta fuffa), non ho visto NESSUNO parlarne seriamente e approfonditamente scavando a fondo il problema e mettendo da parte le belle parole da un lato ed evitando dall'altro di spingere nella ulteriore caccia alle streghe .. o meglio all'invalido falso. Come si fa, in casi come questi, a condannare un gesto estremo come questo in una siffatta situazione dove i genitori oltre che vecchi son anche malati, e finché hanno potuto l'hanno protetto e difeso in tutti i modi, ma ora che non ce la facevano più, hanno ritenuto di fare, a torto o a ragione, quello che per quel padre é stato l'estremo gesto d'amore verso quel corpo di 39 anni disabile. Qui non si tratta di follia ma di una decisione disperata di chi non vedeva altra possibilità davanti a sé: in altri ambiti anche imprenditori, operai, ragazzi ecc. si sono suicidati perché si vedevano o si trovavano chiusi in un angolo, dov'é la differenza? Io so... conosco quella situazione e la conosco bene e proprio perché la conosco non credo di definire "folle e depresso" quel padre ..... piuttosto imputo questa morte a tutti noi intesi come: società, Stato, ecc. che a parole siamo solidali e vicini ma poi quando si scende nel problema .... "mancano i fondi"; sono 6 ore quelle che possiamo darvi per assistenza alla persona; manca il personale; la nostra onlus, senza fondi perché oggi si parla di soldi, può solo aiutarvi nel trasporto ma a casa, che possiamo fare? Il Tribunale d'altronde che può fare? Nominare un tutore: costui poi se ha coscienza s'attiva sennò .... bé basta guardarsi intorno per capire. I parenti? Salvo eccezioni chi si prende la rogna di accudirlo (ammesso che ci siano parenti prossimi) lavarlo ecc.? Mica siamo santi/e, neh? Devo continuare? Quando ho letto la notizia il primo sentimento é stato l'orrore: sia della situazione che del gesto... poi mi son fermato a rifletterci su e...... bé il post se siete arrivati a questo punto l'avete letto, no?
Posta un commento

test velocità

Test ADSL Con il nostro tool potrete misurare subito e gratuitamente la velocità del vostro collegamento internet e ADSL. (c) speedtest-italy.com - Test ADSL

Il Bloggatore