sabato 22 ottobre 2011

Vo Nguyen Giap


Chi di voi sa chi é? Su, su spremete le meningi..... se leggete Repubblica lo troverete nella copertina del magazine, si è proprio lui il cosiddetto Napoleone d'Asia; si quello che ha preso a calci nel sedere, nell'ordine, giapponesi,francesi, americani e cinesi; quello alla cui scuola si andò ad abbeverare anche il "CHE" cercando di portare nel proprio continente le tattiche e le strategie apprese in Indocina senza peraltro riuscirvi un pò perché le sue spalle non erano coperte dai suoi "amici (URSS in testa che fece di tutto affinché l'ordine di Yalta non fosse scosso tant'è che i comunisti dei paesi latino americni furono i primi ad isolarlo.....ordini dall'alto)" e un pò perché il continente latino americano non era certo l'indocina: la seconda ha combattuto per 120 anni prima di levarsi dal groppone gli appetiti coloniali, prima, e i liberatori sulla punta delle baionette poi... sia chiaro che qu intendo sia gli americani che i cinesi. E sapete perché lo celebro? Perché ieri ha compiuto 100 anni e li ha compiui in un ospedale, dov'é ricoverato ufficialmente per motivi di salute, segregato e guardato a vista perché, come Stefan Hessel (il padre putativo degli indignati di mezzo mondo), si è alzato in piedi in una occasione ufficiale e ne ha cantate quattro ai papaveri del partito-stato al potere in Vietnam: cosa pensate avrebbero detto i partigiani italiani morti sulle montagne per far del nostro paese un paese libero e democratico nel vedere quale deriva ha preso una volta che i tenitori del potere hanno vanificato il loro sacrificio? E, personalmente non so nemmeno dargli torto (non so voi) perché realmente gliel'abbiamo distrutta la speranza..... Infatti nonostante l'imbarazzo non gli hanno potuto far nulla: come si fa a distruggere un mito che non si decide a trapassare e che, a riprova del suo mite e non rapace carattere, al culmine della sua gloria, peraltro meritatissima sul campo non certo nei congressi parolai, rifiutò la carica di Capo del partito: in pratica di successore dello Zio Ho? Uno così avrebbero dovuto incensarlo e invece prima hanno cercato di usarlo, poi lo hanno sopportato per anni e infine non potendolo ammazzare lo hanno confinato in un opsedale per motivi di salute dopo che aveva detto pubblicamente che non si doveva svendere il paese ai cinesi, che sicuramente (come il sottoscritto) non amava alla follia? Immaginate l'imbarazzo dei funzionari di un partito che mangiano a mani basse i soldi cinesi, dichiarando la propria forte contrarietà alla cinesizzazione selvaggia di un paese a storia antichissima e da difendere contro i rapaci appetiti e che non era per questo che aveva combattuto e comandato centinaia di migliaia di uomini (peraltro da questi sannato e amato come e meglio del "napoleone" made in france...): sapevano che a un suo schiocco di dita il "Vulcano sotto la neve (così lo chiamano i suoi ammiratori)" poteva rovesciarli con un propria rivoluzione... ma essendo un militare e un comunista, di quelli veri, una volta detta la sua è ritornato al suo angolo disciplinatamente. Ora, pensate un pò, al di là dell'ideologia, uno così da noi ci vorrebbe o no?
AUGURI DI ALTRI CENT'ANNI VULCANO SOTTO LA NEVE.......


Posta un commento

test velocità

Test ADSL Con il nostro tool potrete misurare subito e gratuitamente la velocità del vostro collegamento internet e ADSL. (c) speedtest-italy.com - Test ADSL

Il Bloggatore