venerdì 13 luglio 2012

Cronache ... finanziarie

Una volta si credeva, poi tutto é stato smentito (ma i danni son rimasti) dal progresso della scienza medica, che se c'erano problemi mentali un bell'elettroshock ... e passava la paura. Quest'idea era basata sugli esperimenti nazisti nei campi di concentramento sui deportati e sull'idea, formulata da un medico canadese i cui esperimenti erano finanziati dal Dipartimento della difesa americano e il suo clone canadese, che "per curare bisognava cancellare .... la lavagna": in questo caso cancellare la memoria, condizionandola, con scariche elettriche (ma pure deprivazione sensoriale e temporale .. cosa vi ricorda ai tempi di guantanamo?). A qualcuno, anni dopo e per altri motivi, però venne in mente che queste "applicazioni" potevano essere, sotto altra forma, adottate in una scala maggiore collegandole a una particolare ricetta economica: quella liberista, che tutti conosciamo.... perché? Semplice perché il liberismo in tempo di vacche grasse é affascinante, ma in tempo di vacche magre (e magrissime) provocava l'ineffabile risvolto di proteste e rivolte popolari, particolarmente quei ceti che venivano colpiti duramente dalla crisi di cui questo sistema soffre; come fare allora? Bè, ovvio Watson: ci voleva qualcuno che sapesse cogliere il problema ed ecco, come per caso, Walter Lippman arrivare e teorizzare che "i popoli non erano affatto in grado di autogovernarsi democraticamente perché in questo modo rischiava che si perdesse l'obiettivo finale, ossia la crescita del sistema ......" ci voleva quindi che "qualcuno lo facesse per loro, ossia i migliori" intendendo per questi la parte migliore della società: coloro che essendo benpensanti e benestanti avevano maggiormente a cuore l'interesse generale e il benessere collettivo. Ecco nato l'humus su cui far crescere il capitalismo liberista: mancava una cosa, ossia come far ingoiare alla maggioranza quello che favoriva solo una parte. Come? Ci soccorre ancora una volta il Nostro Lippman: "bisogna rendere la gente straordinariamente passiva" al punto che sia essa a chiedere i necessari provvedimenti affinché il mercato si affermi, semplice no? Il rischio era che: "il liberalismo economico non ha la stessa attrattiva di altri sistemi economici perché presuppone l'individuo e il suo benessere e non quello collettivo" e ciò "poteva comportare proteste da parte degli esclusi". Come si fa allora a fargli ingoiare l'amaro calice? Semplice: traslitterando le ricerche condotte sull'elettroshock. Immaginiamo una società divisa in caste sociali vischiose verso l'alto; immaginiamo che i ceti bassi comincino a premere perché pagano lo scotto delle avventure dei ceti benestanti e del regime che hanno instaurato; come fare? Sottoponendoli ... shock economico. Una crisi, indotta o meno non conta, economica grave o gravissima é la scintilla; ad essa si aggiungano "fattori interni" (politici, sociali, ecc.) e infine si rendano opposizione e media addomesticati (se non conniventi), cosa si ha? La necessità di provvedimenti di "risanamento e riforme" e di adeguamento alle necessità discendenti dalla "competizione internazionale" e della "insostenibilità dell'economia e del welfare" interni sono a questo punto necessari: e, approfittando del fatto che le persone sono frastornate se non confuse, ecco in arrivo lo shock.... in pochi mesi si cambiano i fattori dell'equazione e tutti si ritrovano in un mondo diverso: che gli vendono come "il migliore dei mondi possibili", indietro non si può tornare.... ora immaginiamo che nel frattempo l'economia muti e da produttiva si trasformi in finanziaria con i tempi di reazione dei mercati che diventano oltremodo veloci, da lasciar senza respiro cui si aggiunge l'esser riusciti a eliminare quasi tutta la regolamentazione che limiti gli "spiriti animali" del capitalismo, da questo mix cosa ne può venir fuori? Un elettroshock alla tensione massima che raggiunge due scopi: rendere le persone smarrite e "passive" e fargli ingoiare l'amaro calice in un colpo solo avvelenandoli, ci saranno degli effetti "collaterali" naturalmente: proteste, scioperi ecc. ma son messi in conto e gli Stati sono attrezzati per tutto ciò e con le buone o con le cattive (diciamo soprattutto le seconde ..... TAV lione torino insegna anche se ora i francesi ci stanno ripensando non credo che da questa parte delle alpi qualcuno si sarà per vinto...) sono circoscritte determinando quel "senso di indifferenza e frustrazione che porta all'alienazione sociale e all'anomia, con annessi fatti particolarmente atroci e immobilismo sociale che sono necessari per fotografare il sistema", in pratica ciò che abbiamo ora davanti a noi ma che non siamo capaci di decodificare perché siamo presi dal terrore di perdere, cosa non si sa ma é il terrore di "perdere" un qualcosa che frega i cittadini....... che c'entra tutto ciò? Questa pippa soprascritta che senso ha? Solo dimostrare il "teorema" postdemocratico? No perché l'obiettivo é molto più vasto e semplice da perseguire (grazie anche al pressapochismo dell'opposizone non allineata e alla confusione dei cittadini): questo Governo deve:




salvare le banche e creare un fiume continuo di denaro per esse che copra le loro "disavventue";

spostare il costo da esse su di noi;

mantenere lo status quo blindandolo;

raggiungere l'obiettivo prefissato dal mercato e avallato dalla UE e dalla "trilaterale" euro-americana, senza se e senza ma;

creare le condizioni affinché, nel gioco internazionale del mercato che ora si sta orientando verso l'asia, i ruoli che ha assegnato agli europei siao rigidamente osservati sulla base degli outllook che i, cosiddetti, "guardiani emettono a scadenza regolare....

fare in modo che la gente si senta frustrata al punto che, non riuscendo a prendersela chi davvero l'ha rovinata, pensi più allo stretto quotidiano che alle questioni che "non capiscono".....

come raggiungere l'obiettivo?



Moody declassa l'italia; i tassi si alzano; lo spread tende alle stelle; le banche alzano i tassi restringendo, ancora di più se possibile, l'accesso al credito (di noi comuni mortali perché per gli amici loro ci son sempre porte aperte); il governo, maturati i tempi, si troverà "costretto" a intraprendere le azioni necessarie per riportare sotto controllo il debito pubblico (nessuno si chiede che c'azzecca il debito pubblico con quello della finanza?): tagli occupazionali; tagli alla sanità; tagli alle pensioni; tagli al welfare; cancellazione delle tredicesime; tagli alle detrazioni fiscali; aumenti dell'iva; aumenti ulteriori delle tasse per la massa; estensione della garanzia dei debiti delle banche anche a quelli futuri; privatizzazione completa, e definitiva, dei servizi (possibilmente senza organi di controllo); elezioni rimandate o fatte con un sistema elettorale che raggiunga due scopi ossia il salvare i garanti del sistema e depotenziare i movimenti (M5S in testa); riforma della Costituzione eliminando "quegli elementi di socialismo e socializzazione così fastidiosi per il sistema; sordina a quelle indagini pericolose che potrebbero destabilizzare le perfide alleanze sottobanco fra stato e poteri occulti e criminali; ... e se questo non é un elettroshock ditemelo voi cosa é perché questo c'é all'orizzonte dei prossimi mesi
Posta un commento

test velocità

Test ADSL Con il nostro tool potrete misurare subito e gratuitamente la velocità del vostro collegamento internet e ADSL. (c) speedtest-italy.com - Test ADSL

Il Bloggatore