sabato 7 luglio 2012

La spending review della ... Cassazione

C'ho pensato un pò su, poi ho deciso di parlarne. Mi veniva in mente quanto l'amico jigen aveva detto qaundo avevo presentato sul blog il film "Diaz": siamo ancora troppo vicini a quei fatti, diceva, per essere sereni.; poteva aver ragione se di anni non ne fossero passati già un bel pò e poteva aver ragione se non ci fossero processi in corso e un ragazzo non fosse morto in piazza alimonda, Carlo Giuliani. La mia non era sete di vendetta ma di giustizia: per il comportamento dei media dopo la morte di Carlo; per l'immediata cappa di piombo calata sui fatti della Diaz (e di bolzaneto) e, soprattutto, per gli immediati depistaggi dopo e i violentissimi pestaggi (e l'ideologia che c'è dietro spiegata benissimo nel film ACAB, che suggerisco di vedere) compiuti così come il famoso "noi 1 loro 0" dopo che si diffuse la notizia della morte di Carlo: d'altronde quel movimento sociale, peraltro internazionale, doveva essere fermato a ogni costo perché i padroni veri del vapore (quelli che oggi costringono stati ad affamare i propri cittadini per pompare soldi alle banche .... fino a farli fallire) dovevano creare le condizioni perché quello che oggi accade allora fu teorizzato e progettato e non potevano esserci movimento di pressione forti come quel movimento: ecco allora che a Genova ci furono infiltrazioni di personaggi "vestiti di nero (peraltro filmati)"; ecco che allora anziché caricare i violenti le forse del (dis)ordine si caricò il corteo delle tute bianche; ecco che allora Carlo Giuliani venne ucciso da un Carabiniere (peraltro oggi indagato per violenza su una undicenne), ecc. il luogo ideale non poteva che essere l'Italia un paese a metà via fra il sudamerica dei peron e il mondo civilizzato ma corrotto, dove le leggi potevano essere piegate (e lo sono state non solo allora ma fino ad oggi e peraltro meno importanti motivi) al volere del potere e la Costituzione calpestata dai Governi (sia di centrosinistra che di destra) e la gente contava poco se non nulla. In questi anni i responsabili diretti sono rimasti praticamente immuni nella connivente assenza della politica che ne aveva bisogno per fare i propri affari (FRA CUI IL TAV) e continuare dello sperpero di risorse per popmare soldi laddove non serve ma laddove vogliono i veri padroni del vapore.... i processi sono arrivati: e hano dato esiti sconfortanti per il potere: le condanne sono arrivate ma hanno finta di nulla così come nessuno é stato rimosso, anzi promossi la maggior parte nonostante venisse provata la macelleria messicana a cui i no G8 erano stati sottoposti: roba questa realmente da italia "cilena".....dei bei tempi del golpe. Alla fine é arrivata la Cassazione: condanne definitive, reati prescritti ma sostanzialmente confermate i reati e le violenze commesse, quindi la macelleria c'é stata per davvero e la violenza é stata gratuita. Sono state così nette le condanne che l'intero staff dirigenziale é stato decapitato creando un vuoto enorme nella burocrazia ministeriale perché nel frattempo la politica li aveva anche promossi; sapete chi mancano? I mandanti politici: sono loro i veri responsabili ma nessuno di essi, esponenti di destra e di sinistra, è stato chiamato a risponderne ... e probabilmente non accadrà mai. La cosa che colpisce di più é che solo ieri "qualcuno" solo dopo questa sentenza ha dichiarato "è ora di chiedere scusa", ci pensate? Solo ora..... chi per anni denunciava la macelleria messicana passava o per connivente con i violenti o veniva deriso ... poi é arrivata la Cassazione mettendo le cose a posto, almeno dal punto di vista giudiziario ma dal punto di vista storico? Cosa é accaduto dopo? Quello che tutti sappiamo e che oggi abbiamo sotto gli occhi ... la storia fu cambiata per portare al potere una cricca affaristico- politica che ha ridotto tutto a un conto economico. Giustizia é fatta? Ma la storia dei popoli subì un rallentamento nell'evoluzione e quel rallentamento ha provocato danni enormi alle società e ai rapporti sociali ma ha pure fatto vittime: Cucchi, Aldrovandi e chissà quant'altri tutti figli di quel lassismo connivente della politica che allentando il controllo ha liberato i mastini della guerra e si é resa connivente di tutto quello che poi é accaduto. Si Giustizia é fatta, ma quando si ricomincerà a ricostruirlo quel tessuto? Mai come stavolta una delle tante verità negate é venuta fuori e mai come ora .... non c'é nessuno che ne prenda atto e cambi rotta, anzi l'impressione che se ne ricava é che anche questa entri a far parte di quel, come dire, rumore di fondo con cui registriamo queste cose: troppo presi dai problemi economici e dalla crisi indotta dai vari Bilderberg che stanno giocando con il mondo ridotto a risiko per il loro profitto e accumuliazione di risorse ingenti che potrebbero essere spesi meglio altrove... accontentiamoci, per ora, che la sentenza abbia fatto chiarezza e qualcuno paghi: le scuse non servono ... ora.
Posta un commento

test velocità

Test ADSL Con il nostro tool potrete misurare subito e gratuitamente la velocità del vostro collegamento internet e ADSL. (c) speedtest-italy.com - Test ADSL

Il Bloggatore