lunedì 16 luglio 2012

Ma cosa c'é in quelle intercettazioni

In primis:




Ricordate il post di questo blog del 13 Luglio 2012 dal titolo: "cronache .... finanziarie", lo ricordate? Manco a farlo apposta ..... s'é puntualmente verificato quanto scrittovi: non perché io sia bravo, o un grande economista o perché sono la reincarnazione di merlino con una palla di cristallo ipertecnologica; ma semplicemente perché mettendo i tasselli insieme quanto accade a livello dei mercati finanziari é la logica conseguenza della forza della finanza (fondi sovrani, equity, agenzie di rating, ecc.) che é riuscita a piazzare ai vertici politici propri esponenti e della debolezza degli stati e della politica, entambi infiltrati e indeboliti, che s'é messa a cavalcare una tigre pensando fosse ... un gattino. Queste conseguenze, sempre mettendo insieme i tasselli, sono logiche .. quasi goemetriche direi: qual'é il prossimo passo? L'aumento dello spread entro agosto (anche causa ri-discesa in campo di chi doveva sparire e per sempre e mancato ricambio della politica) a livelli pre-Monti se non di più (con alti e bassi sia chiaro perché l'elettroshock non si somministra in una volta sola) e continui outlook negativi delle agenzie di rating che ci possono portare a livelli insostenibili: possono alzare, tagliare, imporre tasse, combattere l'evasione fiscale, ridurre pensioni e stipendi, eliminare per sempre le tredicesime, vendere anche colosseo e scavi archeologici di pompei .. possono fare tutto ciò ma se la finanza dice che non basta non ci son santi; come ultima nota: avete fato caso all'uscita della Germania subito dopo il declassamento dell'Italia? Non vi sovviene il tempismo e la cronologia delle cose?



.... Bene, veniamo al punto del post:



é di oggi la notizia che il Capo dello Stato ha dato mandato all'Avvocatura dello Stato di costituirsi rappresentandolo per sollevare conflitto di attribuzione da sollevare dinanzi alla Corte Costituzionale nei confronti della procura del capoluogo siciliano per le decisioni assunte da quest'ultima su intercettazioni di conversazioni telefoniche del capo dello Stato nell'ambito dell'inchiesta sulla trattativa tra Stato e mafia. Decisioni che il presidente ha considerato, anche se riferite a intercettazioni indirette, "lesive di prerogative" attribuitegli dalla Costituzione. Domanda: ma in una democrazia, liberale e democratica, occidentale, parlamentare, con i poteri indipendenti l'uno dall'altro, i cittadini POSSONO SAPERE O NO? Qui non c'é un problema di codice penale: i magistrati l'hano detto in tutte le lingue. Il diritto "sapere" dei cittadini rimane però: in Germania e altri paesi uomini pubblici per molto meno si son dimessi per molto meno, perché qui invece, prima ancora di conoscere quale sia il problema, si da a priori il veto: sapendo quanto siano bizantini i miei connazionali le ipotesi fioriranno a iosa ... e la verità si allontanerà per sempre. In quelle intercettazioni, peraltro alcune rese pubbliche sulla stampa, cosa c'é lo ripeto? E perché mai la gente di questo paese non lo deve sapere? Siamo alle solite: l'amato capo, i vari politici, e ora anche gli alti colli.. al solito la legge è uguale per tutti ma per qualcuno é più uguale che per altri e i principi base di una società come la trasparenza, tanto invocata per paesi come urss iran e cina, sono oscurati se non negati. Non sempre quello che é penalmente irrilevante non lo é, irrilevante, per i cittadini: hanno il diritto di sapere, per farsi un idea e per giudicare, si per giudicare perché la sovranità é del popolo non dei politici... non possiamo dimenticare che i fantasmi degli uomini dello Stato (Falcone, Borsellino di cui ricorre l'anniversario della strage, i tanti poliziotti e carabinieri e antissimi altri) chiedono non vendetta ma giustizia affinché i "GIUDA (parola non mia ma usata da Borsellino per definire chi aveva ostacolato la nomina di Falcone)", che trattavano (O CHE SAPEVANO DELLA TRATTATIVA MA NON DISSERO NULLA PER LA SUPERIORE RAGION DI STATO) con il potere occulto e malavitoso, siano smascherati e paghino ottenendo, finalmente, che questo paese passi da una democrazia a sovranità limitata e inquinata a paese maturo che, conoscendo il proprio passato più oscuro, può guardare con mente libera il futuro.....
Posta un commento

test velocità

Test ADSL Con il nostro tool potrete misurare subito e gratuitamente la velocità del vostro collegamento internet e ADSL. (c) speedtest-italy.com - Test ADSL

Il Bloggatore