mercoledì 20 marzo 2013

é lo slogan dei ciprioti. Ho l'impressione che se la Grecia serva da ammonimento per gli altri popoli affinchè non alzino la testa e rivendichino qualche briciola di autonomia Cipro sarò da esempio per ... quelle banche, locali e non, che non sono ancora, compiutamente, entrate nel circuito dei soliti noti finanziari europei o meno..... per ora l'hanno respinta serve a poco, è solo l'orgoglio nazionale che loro hanno e altri (noi compresi) no, perché subito arriveranno le tempeste valutarie e gli attacchi borsistici.... io fossi in loro chiederei aiuto agli islandesi per farmi spiegare cosa fare e come, ma sono io.
E' vero che il prelievo introdotto non é cosa nuova; in italia una simil cosa l'hanno già fatta due volte, anzi tre: la prima fu amato che introdusse, ai tempi dello sme (e non servì a nulla), la tassa del 6 per mille; poi arrivò prodi con l'eurotassa.. infine Monti con un prelievo dai conti e dai depositi l'anno scorso in base a quanto versato; quindi per noi nulla di nuovo: provate a immaginare la stessa aliquota in italia, non la stessa tassa perché in qualche modo c'è già, e provate a immaginare che se la introducessero quanto sarebbe il gettito.... si parla di una montagna di denaro che darebbe in 5 anni la cancellazione del debito pubblico verso le banche, estere soprattutto, ma l'impoverimento immediato della gran massa di correntisti che hanno conti correnti al di sotto dei 20 mila euro. Per gli altri invece questa é cosa nuova e.. ingiusta. Se volevano sollevare maggiori proteste, non solo dei soliti noti da tosare, ma anche dei grossi pescecani (a Cipro, per esempio, ci sono centinaia di miliardi della Gazprom presenti nelle banche.. per tacere del riciclaggio di quelli non puliti e degli autocrati.. il russo è la seconda lingua del paese.. pensate un pò) che saranno tosati anch'essi.. altro che "houston abbiamo un problema" perché qui si parla di masse monetarie notevoli che se si dovessero muovere all'unisono creerebbero non pochi problemi ai mercati (notoriamente, più che scatenare il panico fra i correntisti, essendo per definizione allergici a pagare le tasse) darebbero il via a una migrazione sui mercati asiatici che farebbe ritorcere contro chi l'ha voluta il prelievo forzoso e darebbe un colpo durissimo alla credibilità stessa, ammesso che ne abbia ancora di credibilità, della UE nonchè impoverirebbe banche e finanza in un colpo solo... e forse proprio questo che vogliono?
Qui non si parla, naturalmente, di "salvare" banche ma di ... danneggiarle e renderle schiave, qualora non lo siano già, del sistema franco-anglo-tedesco che dirige dal punto di vista finanziario il vecchio mondo; sta venendo, quindi, fuori quello che é il vero schema della costruzione europea: da un lato tecnocrati ed eurocrati dall'altro boss della finanza entrambi dietro i paraventi della commissione e il cosiddetto parlamento che ne sono, per dirla con grillo, la "foglia di fico" con cui ripulirsi la coscienza salvando le forme... insomma un ordine europeo che di democratico ha ben poco mentre ha mollto di dittatura: continuo a non capire come si fa a restarvisi attaccati come l'edera manco fosse la manna dal cielo.....
Posta un commento

test velocità

Test ADSL Con il nostro tool potrete misurare subito e gratuitamente la velocità del vostro collegamento internet e ADSL. (c) speedtest-italy.com - Test ADSL

Il Bloggatore