mercoledì 3 luglio 2013

logolandia... il nostro futuro

ne parlai in qualche post qualche tempo fa.. facile fare la cassandra di turno, vero?

questo è il saggio, di qualche decennio fa ormai, che ha disegnato egregiamente quello che sarebbe stato il futuro prossimo venturo degli occidentali, per sommi capi:
  1. la produzione si sposta laddove non si pagano alti salari e poche tasse;
  2. in occidente ci sarebbero stati solo l'ideazione, la progettazione e l'assemblaggio finale;
  3. emergono figure come quelle dei cool hunter ossia figure che vanno a caccia delle tendenze in atto fra i ragazzi per farne moda;
  4. le società si trasformano da comunità a insiemi di individui dei quali ognuno ha un suo target pubblicitario... di qualunque età siano;
  5. si era cittadini di società democratiche ci si ritrova a essere consumatori, divisi fra babies, youngest, young, young adult, adult ecc.;
  6. essendo società commerciali non hanno grande interesse alla democrazia e non vedono molto ben quando i cittadini si organizzano fra loro per difendersi dal marketing multilevel...
e si potrebbe continuare perchè erano cose abbastanza ovvie se messe tutte insieme, ma ..... per sottovalutazione o chissà cos'altro la Klein passò quasi inosservata: se ne accorse Veltroni ma fa lo stesso il resto al massimo la lesse, come fece il sottoscritto, e qualcuno ci si addormentò sopra...
ora veniamo alla parte oscura.. il romanzo qui sotto

è un romanzo che prende spunto dal saggio nologo e disegna un mondo che è diviso fra "mercati affiliati agli usa" "mercati non affiliati agli usa" "mercati frammentati privi di informazione", " medio oriente...mercati ostili con i quali commerciare con cautela", "UE zona dove ancora si pagano le tasse", "Russia .. affiliata ma non ancora totalmente assorbita", "australia che fa parte da poco dei territori americani", "africa dove ci sono mercati emergenti", e "usa terra del libero mercato".... insomma si evince che il metro di valutazione di questo mondo è: mercato libero, poche o alcuna tassa, nessuna regola base e consumatori che assumono fin da bambini il cognome della società per cui genitori e figli lavorano o ne sono sponsorizzati; anche nel caso dei dipendenti pubblici: come cognome assumono un ..... numero; le guerre si fanno fra società che possono disporre sia degli eserciti regolari che di milizie private a seconda della forza e dei soldi della società di turno (accadde in somalia, prima dell'arrivo degli integralisti islamici, dove due multinazionali si facevano la guerra per interposta persona, per fare un esempio) ecc. ecc. tutto nasce da trattati..... di libero scambio e dal livellamento delle società sul modello americano: entrambe le cose le stanno trattando in questi mesi, guarda caso, UE e USA e, sempre guarda caso, entrambe le coste dell'atlantico da oltre 10 ani sono sconvolte dal ripetersi di "bolle" speculative che si gonfiano e si sgonfiano a ripetizione lasciando gli Stati, e i relativi cittadini/consumatori, sempre più poveri. Inoltre si son perse per strada produzione e trasformazione per accettare e rincorrere terziarizzazione e finanziarizzazione della società dove poche istituzioni finanziarie decidono il destino di interi stati e dei loro popoli .....nel frattempo i governi, occupati surrettiziamente da élite colluse e inette, non trovano di meglio da fare che portare a compimento l'omologazione fra le sponde dell'atlantico e dei paesi satelliti, partendo dal welfare naturalmente visto come un feticcio dietro cui i comuni mortali si nascondono per non competere e farsi la guerra per favorire la crescita....... di chissà che cosa e per conto di chi (no di chi lo sappiamo benissimo ma fa lo stesso); il punto é:
VOGLIAMO DAVVERO CHE SI AVVERI QUANTO DISEGNATO DAL SAGGIO DELLA NAOMI KLEIN A SUA VOLTA BEN DELINEATO NEI VARI RISVOLTI QUOTIDIANI NEL SUCCESSIVO ROMANZO DI CUI SOPRA?

p.s.
avvertenza necessario: nessun complotto, ma solo affari cui piegare tutto e tutti... in questo blog non troverete mai una qualche teoria della cospirazione
Posta un commento

test velocità

Test ADSL Con il nostro tool potrete misurare subito e gratuitamente la velocità del vostro collegamento internet e ADSL. (c) speedtest-italy.com - Test ADSL

Il Bloggatore