giovedì 27 marzo 2014

Averne 80 per pagarne molti di più: ecco gli sconti burla..... il monito di Papa Francesco

Allora ricorderete che in un precedente post ne avevo parlato degli 80 euro "regalati" ai lavoratori. Bene: eco il conto, soldi per soldi, che ci prenderanno in cambio. Ricorderete che citavo, fra le altre cose, anche le addizionali degli enti locali. Oggi, 27/3/2014, sul sito del Messaggero è apparso un articoletto che spiega molto bene come gli enti locali si "prendano" il taglio fiscale...... tenetevi forte. A febbraio arriva la mini stangata delle addizionali che, udite udite, saranno (fra conguagli e nuovi aumenti delle stesse) pari a 97 euro, si proprio 97 euro (ben 17 euro) in più delle promessa, finora non mantenuta, renziana: il 29,3% in più rispetto alle stesse voci dell'anno scorso: il tutto in media naturalmente (dati UIL). Le chiacchiere stanno a zero. Le bugie hanno sempre le gambe corte perchè, semmai saranno concessi, serviranno solo a coprire (in parte) gli aumenti dell'irpef "federale", poca cosa. Lazio (regione con l'aumento maggiore), Liguria, Umbria, Piemonte vedranno aumentare le proprie imposte nella misura succitata; le altre oscillano un pò più in basso. Stesso dicorso per la parte comunale che vede Roma fare la parte del leone e dietro tutte le altre: nessuno sta fermo, tutti aumentano (fare la lista è assurdo, ognuno può saperlo per il suo comune e la sua regione... è facile). Ma ora ecco la sorpresa: i numeri sopra sono, appunto, medi.... quelli reali son diversi e peggiori perchè complessivamente pagheremo ben 564 euro per i comuni e 409 quelle regionali; altro che detassazione. E mi fermo qui: ma ci sono le bollette e tutta la tassazione occulta che portano con se e di cui nessuno, chissà perchè, parla....
Mai come oggi, a fronte del cinismo della politica che deve fermare l'onda grillina (accreditata dall'ixe di un 25% di voti.. nonostante Grillo e le sue epurazioni), si è levata la voce di Papa Francesco: alta, forte, chiara come il sole che, durante la messa dedicata ai politici, ha con parole evidenti tirato loro le orecchie.... ecco il monito: “no alla corruzione, agli interessi di partito e ai ‘dottori del dovere’ e ai ‘sepolcri imbiancati”. Ma, se quanto detto ora non bastasse, ha sottolineato che al tempo di Gesù c’era una classe dirigente che si era allontanata dal popolo, lo aveva abbandonato, incapace di altro se non di seguire la propria ideologia e di scivolare verso la corruzione. Dominavano soltanto, ha ricordato Bergoglio, interessi di partito e lotte interne. “Il cuore di questa gente, di questo gruppetto – ha affermato il Papa – con il tempo si era indurito tanto che era impossibile sentire la voce del Signore. E da peccatori, sono scivolati, sono diventati corrotti. E’ tanto difficile che un corrotto riesca a tornare indietro. Il peccatore, sì, perché il Signore è misericordioso e ci aspetta tutti. Ma il corrotto è fissato nelle sue cose, e questi erano corrotti. E per questo si giustificano, perché Gesù, con la sua semplicità, ma con la sua forza di Dio, dava loro fastidio”; ha continuato: non diventate “dotti del dovere” e a vivere intensamente questo cammino quaresimale di conversione. “In questa strada della Quaresima – è stato l’appello finale di Francesco – ci farà bene, a tutti noi, pensare a questo invito del Signore all’amore, a questa dialettica della libertà dove c’è l’amore, e domandarci, tutti: ‘Ma, io sono su questa strada? Ho il pericolo di giustificarmi e andare per un’altra strada?’. Una strada congiunturale, perché non porta a nessuna promessa. E preghiamo il Signore – ha concluso Bergoglio la sua omelia – che ci dia la grazia di andare sempre per la strada della salvezza, di aprirci alla salvezza che soltanto viene da Dio, dalla fede, non da quello che proponevano questi ‘dottori del dovere’, che avevano perso la fede a reggevano il popolo con questa teologia pastorale del dovere”.
Mi pare chiarissimo.... chissà se l'entusiasta fan di Obama, alias il nostro Presidente del consiglio, ha avuto modo di leggere le news che arrivavano da questa messa.. e chissà se gli son fischiate le orecchie: è vero che siamo italiani e quindi abituati a esser pecore ma è anche vero che non tutte le pecore sono tali per nascita..... alcune lo sono per necessità, altre per scelta obbligata.
Posta un commento

test velocità

Test ADSL Con il nostro tool potrete misurare subito e gratuitamente la velocità del vostro collegamento internet e ADSL. (c) speedtest-italy.com - Test ADSL

Il Bloggatore