venerdì 29 aprile 2016

In Brasile un museo della corruttela.. e da noi?

Leggevo oggi (29/04/2016) in treno sul Fatto Quotidiano, edizione cartacea, per la rubrica l'esempio un articolo di Antonello Caporale, dal titolo "pout, cessi e tagliatelle: la corruzione è un arte" (pagina 4). Mi è piaciuto l'attacco: 'Ogni corrotto ha un gusto, un età e un autorea cui è affezionato, una passione travolgente che l'ha convinto a infrangere le ergole, favorire l'uno o l'altro pur di sentire suo l'artista"... potrebbe essere una tesi, non credete? La notizia è che in Brasile il Museo Oscar Niemeyer (MON), di Curitiba, ha aperto una sezione dove vengono esposte le opere d'arte confiscate.... interessante uso dei sequestri, direi. Naturalmente la domanda, e non solo al sottoscritto, sorge spontanea: Perchè non fare nel nostro corrottissimo paese un iniziativa simile? Si, lo dice anche il grionalista nel suo articolo, i giudici che sequestrano beni poi li danno in gestione, al termine di un procedimento lunghissimo, a iniziative sociali i beni sequestrati ma un museo... la cosa mi alletta!!!
Posta un commento

test velocità

Test ADSL Con il nostro tool potrete misurare subito e gratuitamente la velocità del vostro collegamento internet e ADSL. (c) speedtest-italy.com - Test ADSL

Il Bloggatore