martedì 30 ottobre 2007

50 anni di UE

50 anni fa nasceva con il Trattato di Roma la Cee (attuale UE): si lavorava per il sogno di un continente che dopo secoli di guerre sanguinose si avviava sulla strada di una pacifica convivenza fra i popoli. Ma questo sogno era accompagnato da un'altra idea pure: la nascita di uno Stato europeo possibilmente federale in modo da rispettare le singole peculiarità. Padri dell'idea in Italia erano Abertini ma soprattutto Spinelli che immaginavano un percorso che coinvolgesse i futuri cittadini costruendo dal basso la futura società e il futuro Stato. Ma troppi fattori lavoravano contro: il bipolarismo Est-Ovest; la finanza contrarissima ad un disegno del genere; l'egoismo dei governi e, allora, delle classi benestanti, che avevano idee ben diverse in merito. Idee che puntualmente si sono avverate con la nascita di una UE lontana anni luce da quella visione: una Europa finanziaria e liberista che ha costruito il mercato (che doveva essere l'ultimo guado ed è diventato il primo) libero delle persone e dei beni: un bel prodromo alla equiparazione delle persone alle merci e di conseguenza alla loro forzata (se vogliono vivere e sopravvivere) mobilità e questo già accade con gli spostamenti in massa di cittadini dell'est verso la parte occidentale europea. Ma anche la costruzione politica non è com'era immaginata dai padri "visionari": questa Costituzione (poi per fortuna respinta) è un vero obbrobbrio. Insomma un'Europa elitaria che fa gola solo a chi può giocare con i soldi e con la vita altrui e non "quell'Europa" che avrebbe dovuto essere e non sarà mai.
Posta un commento

test velocità

Test ADSL Con il nostro tool potrete misurare subito e gratuitamente la velocità del vostro collegamento internet e ADSL. (c) speedtest-italy.com - Test ADSL

Il Bloggatore