domenica 28 ottobre 2007

Sentenza Calipari

Che fossimo un paese a sovranità limitata lo si sapeva dal giorno in cui lo scrivemmo nella nostra Costituzione, ma che fossimo sudditi no. Eppure se ci fosse un minimo di orgoglio nazionale l'odata di indignazione dovrebbe sommergere chi supinamente ha sempre accettato che altri si facessero beffe di noi, del nostro paese e della nostra sovranità. Tanto per ricordare un'esempio: il Cermis ed il caso Abu Omar. Nel caso dell'Agente del Sismi dr. Calipari non ci si poteva aspettare altro purtroppo dato il nostro peso a livello internazionale che è prossimo allo zero. Quindi non mi ha stupito nè la sentenza nè la mancanza di reazioni della cosiddetta pubblica opinione, nè (infine ed è la cosa che più mi dispiace) della gente comune che si dice che così non va ma non ci sono nè fax, ne mail nè altro di protesta che facciano capire che ancora una volta ci sentiamo traditi e che valiamo all'estero come il due picche. Mi ha fatto invece inorgoglire quanto affermato dalla Sig.ra Calipari e dalla giornalista Sgrena che hanno davvero avuto quel moto di indignazione che avremmo dovuto avere tutti: ma loro erano direttamente interessate e, come diranno i soliti noti, sempre comprensibile. Stavolta non ci doveva essere ragion di Stato che tenesse dato che ormai sono troppi i misteri dal 1945 che ci coinvolgono direttamente e indirettamente (sia che fossimo parte in causa che terreno di scontro di potenze straniere che si facevano beffe della nostra cosiddetta sovranità e magari avevano connivenze interessate da nostri connazionali che, come da spirito mercantile unificante e caratteristico italiano, erano sempre pronti a offrire qualche servigio in più per la causa) ma sempre poi in ogni caso coperto dal segreto o dalle connivenze. Non sto ad entrare nel merito dato che la motivazione della sentenza ancora non è nota ma nei fatti si riconosce che gli USA possono da noi esigere che un cittadino italiano sia estradato (è appena accaduto) e venga processato rischiando la pena di morte mentre un'americano questa "onta" non la vedrà mai qualunque sia quello che ha fatto. Poco mi è piaciuto il mio paese finora ora ne sono disgustato.....
Posta un commento

test velocità

Test ADSL Con il nostro tool potrete misurare subito e gratuitamente la velocità del vostro collegamento internet e ADSL. (c) speedtest-italy.com - Test ADSL

Il Bloggatore