venerdì 11 gennaio 2008

Trattativa sul salario: inizia il gioco

Al vertice del governo è andata in scena la soap sulle tematiche salariali. In realtà ognuno ha detto la sua ma chi ha in mano i cordoni delal spesa alla fine ha già detto che se ne riparla, se va bene, nella finanziaria del 2009 (se non quando tutto sarà risanato, aggiungo io, cioè mai): cari sindacati sarete solo blanditi avrete qualche contentino, che so, come la promessa di chiudere i contratti del pubblico impiego o la promessa di una qualche forma di restituzione del drenaggio fiscale voi molto probabilmente disdirete lo sciopero e i confindustriali invece otterrano due risultati solo aprendo la bocca: un nuovo cuneo fiscale e nuovi incentivi a continuare sulla strada che finora hanno percorso (che ha dato enormi profitti e poco ha rstituito in termini sociali) dimostrando chi davvero comanda in questo paese. In realtà il tema salariale è, dal punto di vista della politica, solo uno dei tanti specchietti per le allodole mentre il vero tema di fondo è le riforme in genrale e la riforma elettorale in particolare che può determinare o meno la possibilità della tragedia della perdita dello scranno parlamentare: ora è anche maggiormente sentito se la Corte Costituzionale darà il via al referendum. Ricordiamo che da quando è stata approvata la legge sui referendum non una legislatura italiana è finita al suo decorso naturale; tutte prima se in giro c'era aria di referendum: questa non sarà diversa.
Posta un commento

test velocità

Test ADSL Con il nostro tool potrete misurare subito e gratuitamente la velocità del vostro collegamento internet e ADSL. (c) speedtest-italy.com - Test ADSL

Il Bloggatore