lunedì 23 giugno 2008

il dirigismo esiste solo per i salari?

Mentre la Guardia di Finanza lavora a pieno ritmo e socpre sempre evasori (gli ultimi nel "mitico nordest dove c'erano fubacchioni quasi completamente sconosciuti alfisco salvo comprare yacht da 100 mila euro mica bau bau micio micio) per i nostri governanti (accomuno PdL e PD perchè ritengo che sia il secondo la copia del primo e di conseguenza nemmeno il PD al Governo ha fatto altro che le solite ricette economiche sul genere "facciamo pagare i soliti noti che non possono sfuggire") hanno pensato bene di programmare una inflazione al 1.7% con la motivazione che "bisogna stare sotto il 2% come BCE comanda. Vero e giusto se la politica economica fosse adeguata: ossia controllo ferreo dei prezzi e delle tariffe (non esiste mercato libero ma regolamentato in Europa, ricordo sempre ai liberisti che Chirac, noto comunista, minacciò di mettere sotto stretto controllo pubblico se non ci si fosse data una regolata con il cambio in euro), riduzione delle tariffe pubbliche, lotta alla speculazione; invece non è così anzi da è esattamente il contrario, mancando il controllo sui prezzi di mercato e sulle tariffe publiche e private, tutto aumento tranne la variabile salari che viene coartatamente tenuta sotto il livello di inflazione programmata (un concetto folle inventato da folli, come anche quella percepita altra idea luminosa) per evitare che la gente stia al di sopra del livello di sopravvivenza. Mentre nel resto dell'Europa le persone vedono difeso il potere d'acquisto il nostro è l'unico paese che fa esattamente il contrario: niente paura però da noi ci sono i "puri e duri" del liberismo stile economics school di Chicago (una vera fucina di fame, miseria e povertà per molti dei popoli che hanno visto applicato le loro teorie) che mentre in tempi di vacche grasse sanno urlare "liassez fare ecc." in tempi di vacche magre sanno solo tagliare e aprire il mercato e vendere tutti i gioielli di famiglia che garantiscono il patrimonio e il futuro di un popolo. Ha ragione, una volta tanto, Epifani quando dice che le famiglie perderanno circa 1500 euro di potere di acquisto e insultarlo non serve a nulla (o si fa così per non rispondere?) ed è anche vero che a sto punto tanto vale metterci TUTTI a fare il secondo e il terzo lavoro per tirare il carro, a nero naturalmente, e far quadrare i conti. Non credo che si ravvederanno nè cerdo che cambierà perchè i sindacati, riformisti e addomesticati al liberismo di cui sono compartecipi, fanno la faccia feroce, nè credo che i fischi alla festa della Cisl ad un ministro gli facciano cambiare idea: credo che però che a questi liabbiamo votati e pra ce li teniamo, purtroppo!!
Posta un commento

test velocità

Test ADSL Con il nostro tool potrete misurare subito e gratuitamente la velocità del vostro collegamento internet e ADSL. (c) speedtest-italy.com - Test ADSL

Il Bloggatore