lunedì 28 luglio 2008

Guerra al terrorismo: ma non stavamo vincendo?

E' vero che in questo mondo folle, dove non è vero che è tutto bianco e nero e le sfumature sono tante quanti gli esseri umani, il mai dire mai è d'uopo perchè non è mai come sembra ma dagli ultimi proclami sembrava che il terrorismo si stesse ritirando e attenuando al punto da far dire a molti, non a tutti, che stavamo vincendo la guerra e che un futuro radioso si stesse prospettando dove si era al di là degli odi ecc. ecc.: invece no i cattivoni terroristi hanno sferrato altri attacchi, con donne stavolta, e fatto altri morti un pò dovunque ecco appunto la domanda: ma non stavamo vincendo? O è solo propaganda per uso occidentale interno e soprattutto per gli allocchio che hanno sugli non prosciutto ma bei bistecconi di carne? Davvero qualcuno pensa che si potesse vincere una guerra del genere? E siamo sicuri che siano proprio gli islamici i mandanti? Da sempre più parti, non tutti sono disfattisti e comunisti, si erge la voce che forse quello che dicono non è la verità "vera" e che forse qualcuno sta rimestando nel letame avvicinandolo ogni tanto all'enorme ventilatore dei media per spargerne un pò in giro addosso alla gente. Come , anche, da sempre più parti si mette in dubbio la verità "ufficiale" sul 9/11/2001 acclarata dai media perchè troppe cose non collimano. Se però vogliamo semplicemente tenere un'atteggiamento pochino "moderato" un dubbio non può non assalire la persone che lo fa: ma la realtà come ci viene presentata è davvero quella che effettiva? Non vi preoccupate, non è la solita dissertazione in stile matrix, il film, che poneva il dubbio su cosa fosse reale e cosa fosse virtuale ma molto più realisticamente possiamo almeno affermare, senza temere nè di passare per complottisti nè per antiamericani (due cose di cui non me ne frega niente nè di esserlo nè tantomeno di esserlo accusato), che quanto ci hanno finora propinato è solo una verità "laterale" a quella vera (un'altra realtà) o è altro ma non la verità (che è un concetto astruso che risente troppo dei vinti e dei vincitori ed è troppo legata agli umani voleri e desideri? C'è gente ad esempio che abbandona un'ideologia ma non è capace di navigare da sola ed ha bisogno di altre chiese per dire la propria perchè non sa stare senza padrone, e allora cosa fa? Si getta anima e corpo sulla nuova chiesa e ne diventa sacerdote e nume tutelare abiurando il precedente con la stessa facilità con cui si beve un bicchier d'acqua. Così anche accade nell'agone internazionale della politica. Lo era al tempo dei romani lo è anche oggi: chi è più forte determina il percorso degli eventi; chi non lo è o subisce o lotta per sopravvivere. Anche questa guerra, inventata, al terrorismo che nasconde molto altro avrà una sua naturale fine ma temo che non sarà nè quella auspicata dai "willers" nè quella sperata dalla maggioranza delle persone comuni ma "altro" e che è molto più simile ad una situazione orwelliana che al normale ragionamento che un'essere umano normale fa...............................
Posta un commento

test velocità

Test ADSL Con il nostro tool potrete misurare subito e gratuitamente la velocità del vostro collegamento internet e ADSL. (c) speedtest-italy.com - Test ADSL

Il Bloggatore