martedì 28 ottobre 2008

Processo Thyssen: la difesa ci prova........

Al processo per i morti della Thyssen va in scena la difesa che prova a ribaltare l'accusa e rimescolare le carte così coem sono uscite dalle indagini, infatti in alcune frasì cone le quali si può riassumere l'intero discorso del difensore dell'A.D. della Thyssen: "non c'è stata nessuna forma di dolo”, e che “le condotte contestate dai Pm non sono assolutamente dimostrate"e infine “lo sviluppo dell'incidente è collocabile in un tempo ristretto di 17 minuti. Bisognerà scoprire, in quei 17 minuti, chi ha fatto cosa". Insomma gli operai morti rischiano di diventare assassini di se stessi!! O, in alternativa, correi come se "avessero" in quei 17 minuti compiuto atti tali da mettere in pericolo se stessi e gli altri mentre invece le responsabilità della Thyssen non fossero tali da aver creato le condizioni di base che hanno creato la tragedia. E se a ciò aggiungiamo i vari sconti di pena, condoni, prescrizioni (e quant'altro la legge italiana mette a disposizione di chi vuole scamparla) ecc. il rischio è quello che i familiari si rotrovino al minimo con un pugno di mosche in mano e nel peggiore dei casi a dover resistere a richieste di accordi in cambio di mancate controquerele e quant'altro: danno e beffa tragica per chi ha perso il proprio caro non mentre "bighellonava" ma faceva il proprio duro lavoro sudandosi i quattro soldi a fine mese!!
Posta un commento

test velocità

Test ADSL Con il nostro tool potrete misurare subito e gratuitamente la velocità del vostro collegamento internet e ADSL. (c) speedtest-italy.com - Test ADSL

Il Bloggatore