mercoledì 17 dicembre 2008

Eluana: si infierisce ancora........

Con un'Atto di indirizzo il Ministro Sacconi ha vietato l'interruzione della idratazione e nutrizione alle persone in stato vegetativo permanente e quindi nessuna struttura del SSN, pubblica o privata convenzionata, può decidere diversamente perchè incorre nei rigori della legge. Il Ministro, coadiuvato dai Sottosegretari Roccella e Martini, lo ha spiegato in una conferenza stampa nella quale ha citato un parere della commissione bioetica del 2005, la Convenzione dell'ONU sui diritti delle persone disabili e infine l'art.32 della Costituzione: nonostante la sentenza definitiva della Corte di Cassazione che è passato in giudicato la longa manus integralista ce la sta mettendo tutta per bloccare la liberazione di Eluana e rendere le cose difficili a tal punto che o il padre la porta fuori dall'Italia o lo fa a casa sua visto che, come afferma il Sottosegretario Roccella, altrove è illegale. Insomma siamo agli Atti di indirizzo ora: tutto pur di fermare la procedura e tutto pur di ottemperare agli Atti di indirizzo dello Stato Città del Vaticano (uno Stato estero). Ogni volta che sento e leggo queste notizie oltre a salirmi un moto di indignazione (si sono ancora capace di indignarmi malgrado tutto) e di vergogna, mi sovviene anche un senso di nausea profonda per la battaglia, tutta ideologica, di riaffermazione della loro supermazia che si sta svolgendo da parte di Governo, integralisti, Vaticano contro una nostra concittadina, cui le uniche istituzioni deputate a decidere se ottemperare o meno alle sue volontà ossia la Magistratura, che viene mantenuta prigioniera in un corpo che è vivo solo per le macchine ma la cui anima è già lontana, ponendo i suoi familiari, già duramente provati dalla vicenda e dai contorni mediatici e ideologici, in una condizione di disagio personale e morale condizione in cui nessuno credo ci vorrebbe mai essere: ancora una volta ci troviamo di fronte ad una minoranza che impone la propria volontà ideologizzata alla maggioranza dei cittadini, maggioranza che ha già assimilato il concetto di libertà e autodeterminazione come proprio: se siamo un paese liberale lo dobbiamo affermare e difendere; se siamo un paese democratico lo dobbiamo difendere; se siamo un paese confessionale con una religione di Stato .... allora abbiate il coraggio di affermarlo apertamente che siamo ripiombati nel Medio Evo: a quando l'Inquisizione?
Posta un commento

test velocità

Test ADSL Con il nostro tool potrete misurare subito e gratuitamente la velocità del vostro collegamento internet e ADSL. (c) speedtest-italy.com - Test ADSL

Il Bloggatore