mercoledì 18 marzo 2009

Per il PAPA l'AIDS si combatte .... senza preservativi

Il PAPA in Africa ha ribadito il NO della Chiesa all'uso dei preservativi dichiarandosi in favore dell'uso, e dell'educazione, responsabile alla sessualità che dev'essere inquadrata all'interno dell'ottica matrimoniale e familiare. Mi chiedo ma sa di cosa parla? E si rende conto che non è in Italia (ormai terra conquistata alla "causa" grazie ad una casta politica interessata all'asso pigliatutto e all'auto affermazione più che a tenere conto sia delle esigenze di cura delle malattie veneree - HIV in testa - che dell'etica degli italiani che non è tutta allineata ad essa) che fa queste affermazioni ma in un continente flagellato dall'HIV e che ha una cultura che non ha i tabù che abbiamo noi occidentali? E sa che così crea confusione? Ora, e forse erano messe nel conto, le reazioni non sono mancate da parte un pò di tutti: la Commissione UE in primis che criticato duramente le parole come anche i singoli paesi e le ONG hanno stigmatizzato le espressioni perchè realmente rischiano di portare confusione laddove invece servirebbe chiarezza ed un'attività capillare di informazione e di prevenzione che potrebbero dare un'enorme contributo alla lotta contro la malattia. Quello che serve ad oggi non è spargere paura e timore religioso, e superstizione, ma attuare politiche e iniziative che favoriscono il diffondersi della cultura della prevenzione, che unita ai finanziamenti per i farmaci, sola può essere una valida arma contro la malattia. Comprendo la necessità di farsi portatore dei valori della cristianità ecc. però di fronte alla vita di miliardi di persone ci si dovrebbe chiedere se è opportuno diffondere un messaggio fideistico e chiuso a quella che è la realtà da essi vissuta?
Posta un commento

test velocità

Test ADSL Con il nostro tool potrete misurare subito e gratuitamente la velocità del vostro collegamento internet e ADSL. (c) speedtest-italy.com - Test ADSL

Il Bloggatore