domenica 17 maggio 2009

Bassi salari: che facciamo?

Il nostro è il paese maglia nera in molte cose (libertà d'informazione, istruzione, ecc.) e lo è anche per i salari. L'OSCE ci mette al 23° posto sui trenta paesi che ne fanno parte. In media guadagniamo 21 e rotti euro all'anno e riusciamo a vivere. Ricordate quando, fino a qualche mese fa, si parlava di costo del lavoro troppo alto? Ricordate quando si diceva che bisognava ridurre i salari per essere competitivi? Dove sono queste persone? E se è vero che la pressione fiscale è al 46% è anche vero che essa pesa su chi al fisco non può sfuggire: i lavoratori, appunto. Sarebbe altrettanto "oppressiva" la pressione fiscale se la base imponibile si allargasse agli evasori/elusori? Temo di no perchè ci sarebbe ampio spazio non solo per ridurre le tasse ai lavoratori ma anche per ridurle in generale: ma invece proprio per l'egoismo imperante (troppo spesso favorito dai politici dell'una e dell'altra - quale altra poi - parte) di non dare nulla o il meno possibile (i parziali evasori di solito parlano di "giusto" da dichiarare ergendosi a giudici e valutatori di se stessi) tutto ciò non accade e la spina dorsale, i lavoratori, è sempre più in sofferenza, e si vede. Ora un Governo che tenga al benessere dei cittadini dovrebbe fare il suo dovere e ridurgliele perseguendo chi non le paga, invece....... ci si limita al gioco delle parti favorendo la imperante confusione. ...... E io pago, come diceva Totò!
Posta un commento

test velocità

Test ADSL Con il nostro tool potrete misurare subito e gratuitamente la velocità del vostro collegamento internet e ADSL. (c) speedtest-italy.com - Test ADSL

Il Bloggatore