domenica 12 luglio 2009

E dopo linfluenza ora abbiamo l'ebola suina

Ricordate la H1N1, o virus dei maiali? Molti casi di umani infettati pochi morti e l'allarme che pure c'è ha trovato ben presto le autorità sanitarie pronte almeno in Occidente a farvi fronte (Big Pharma avrà già calcolato i profitti da produzione di tamiflu salvo scoprire che il ceppo del virus par sia diventato resistente a questo farmaco e i profitti da eventuali vaccini) e a rassicurare i cittadini, ma....... c'è un ma: è spuntata l'ebola suina che ha infettato, nelle Filippine, alcuni umani (ma non hanno contratto la malattia sia chiaro ma solo sono stati a contatto con essa) e se, con questo passaggio nei maiali (che sono simili a noi più di quanto si pensi) ci dovesse essere il salto e sviluppare una propria patogenicità anche in maniera più virulenta di come, l'ebola classica che tutti conosciamo è già di per se pericolosa, è ora allora sì che sorgerebbe un problema. Le malattie che passano da animali ad uomini possono provocare danni enormi e sviluppare delle pandemie gravi se non si ricorre presto a contromisure: magari in occidente riusciamo anche a salvarci la pelle, ma negli altri paesi? E, in particolare, nel terzo mondo come la mettiamo? E se la guerra contro i virus che, come noi, si adattano è continua il vero problema nasce quando si comincia a parlare di costi sanitari e ricerca per i vaccini: quanto si può reggere? E chi la ricerca non ce l'ha, che fa?
Posta un commento

test velocità

Test ADSL Con il nostro tool potrete misurare subito e gratuitamente la velocità del vostro collegamento internet e ADSL. (c) speedtest-italy.com - Test ADSL

Il Bloggatore