lunedì 13 luglio 2009

Grillo nel PD? non ci posso credere...................

Già. Si è iscritto al PD e vuole candidarsi alla segreteria, affermando che può, nonostante lo statuto sia chiaro ponenedo una data chiara, portare tante firme da convincerli della bontà della sua iniziativa. Molti si chiederanno: che cosa gli è preso? Davvero si è "illuminato" sulla via di Damasco (si fa per dire)? O, se vogliamo fare i dietrologi (sport preferito da chi vuole sempre vedere sotto il tappeto altrui ma mai sotto il proprio), cosa c'è sotto? Personalmente ritengo che non ci sia stata nessuna particolare ispirazione vuole dimostrare qualcosa. Cosa? Che i partiti odierni sono come S.p.A. e sono scalabili, tutto qui. Immagino il terrore della casta pidiellina di trovarsi in casa un personaggio scomodo in casa propria che parla come parla Grillo dice le cose nella maniera peggiore, senza buonismi, e si fa portatore (la chiamano retorica demagogica) del comune sentire di chi oggi in questa società non ha voce. Non sono un grillino e mi rendo conto che tanti non capiranno come mai non va nell'IdV, a lui più consimile, ma a me pare chiaro: non siamo in una società come quella italiana degli scorsi decenni e lui è un comico quindi lo scopo è dimostrare che i politici sono immagini e basta. Il problema è che ha ragione.
Posta un commento

test velocità

Test ADSL Con il nostro tool potrete misurare subito e gratuitamente la velocità del vostro collegamento internet e ADSL. (c) speedtest-italy.com - Test ADSL

Il Bloggatore