mercoledì 29 giugno 2011

Storia di ordinaria follia

Questo blog parla di tante cose e gli argomenti non mancano, mai.

Ad esempio

  1. si potrebbe parlare di come, in Puglia con Vendola, la Regione (proprietaria della più grande acquedotto italiano) ha bypassato il referendum sull'acqua pubblica superando di molto il "mitico", e abrogato, 7% con un meccanismo che ha quasi raddioppiato il fatturato della società, e i profitti, gerente il suddetto acquedotto con meccanismi simili a quelli abrogati: lo stesso Governatore ha spiegato come e con quali criteri: non molto dissimili dalla previsione della legge abrogata, in pratica anno nuovo scopa vecchia, anzi vecchissima riciclata in senso liberista e ciò in barba a quei principi di cui lo stesso govenatore si fa portatore. Capite perché se davvero vogliamo far cambiare strada a questo paese questi signori se ne devono andare a casa?
  2. si potrebbe parlare del "buco" toscano nella sanità: ricordate nulla? Nella ASL della mia città tutti i giornali strombazzarono dell'allegra gestione; nei vicoli, in senso metaforico, della città la storia che circolava era un altra: massa era una punta di un iceberg che nascondeva altro, molto altro e non riguardava la singola asl ma l'intera sanità toscana....... allora il buco c'è ma in tutta la sanità regionale e se non ci sono stati grossi problemi per la cittadinanza é solo perché la stessa regione aveva accantonato un "tesoretto" per queste evenienze....... puntualmente verificatesi: è questo il prodromo dell'inizio di un processo di introduzione massiccia di privatizzazione della stessa sanità? O si è preso spunto dal problema di una singola città, peraltro depressa dal punto di vista sociale ed economico, per una generale riorganizzazione della sanità regionale che guardi più all'assicurare il minimo indispensabile e il rsto son problemi dei cttadini che vanno altrove a procurarseli?
  3. oppure della finanziaria light che non pone le basi del risanamento del paese fa contenti gli sfasciatissimi, e ormai impopolari, alleati al governo mentre il paese affonda?
  4. oppure della prova provata di come il pdmenoelle sia parte integrante del sistema di potere che usa lo stato come bancomat per favorire gli amici degli amici (la news la trovate in qualunque giornale)?
  5. oppure della Grecia, che ne dite?

e si potrebbe continuare.. ma c'è una notizia che ho letto e che mi colpito per la crudele fotografia che fa di quello che è diventato il nostro paese dopo la rivoluzione liberale avvenuta a partire dal '92 e dopo che l'era leghista si è affermata nel nord del paese con tutto il suo retaggio.

Fonte: Corriere della Sera di oggi pag. 23

Luogo: Desenzano sul Garda.

Attività: ristorante e per giunta uno di quelli "in" della località.

Motivo: fine di un rapporto di lavoro.

Personaggio principale: un giovane lavoratore di 19 anni di origine marocchina che ha lavorato per 5 mesi nel ristorante con l'idea, una volta avuto quanto gli spettasse (non una lira di più), di tornare nel suo paese d'origine per sposarsi e iniziare lì una nuova vita da uomo sposato (attenzione: il Marocco sta diventando la nuova patria per chi cerca lavoro perché lì le opportunità ci sono eccome e tanti lavoratori del maghreb, che qui hanno acquisito una professionalità, stanno andandosene per cercarvi lavoro, opportunità e un futuro ... che qui non gli diamo. Fra parentesi spesso sono stesso le ditte, nostrane, che si trasferiscono armi, bagagli e lavoratori lì a scapito della nostra economia).

Fatto: alla presenza di un consulente del lavoro il giovane lavoratore fa le sue rimostranze al datore del lavoro e la situazione si scalda: fino al punto che .... si va a prendere una pistola semi-automatica, non dichiarata e con matricola abrasa, e la scarica addosso al 19 enne: ben 8 colpi!!!!

Domanda: nonostante, come tutti diranno, leggi e contratti un lavoratore cosa deve fare per avere da un padroncino (che non ha ben presente, forse, che siamo in un paese europeo del XXI secolo e non nel far west di fine '800) quanto gli spetta? Andare al meeting con un giubbotto anti proiettile e guardie del corpo come difesa? E' mai possibile che oggi, grazie alla deregulation accettata infine anche CGIL, è sempre il lavoratore a rimetterci, in un modo o nell'altro, anche quando ha dalla sua il diritto e la ragione? Dov'erano i sindacati?

Leggendo questa notizia ho avuto sentimenti contrastanti: vergogna, rabbia, dolore, apprensione. E mi chiedo: qui si parla di contratti fra lobby (da un lato quello che fu il sindacato e dall'altro l'organizzazione padronale) approvati sulla pelle dei lavoratori: poi tutti si riverbera in un fatto del genere e ci si chiede ancora una volta cosa aspettiamo a metterli in disparte valorizzando solo chi davvero ha il coraggio di dire le cose come stanno senza tecnicismi e politicismi ma solo facendo quello che è il suo mestiere: difendere i lavoratori, soprattutto quelli più deboli: e potremo sperare un giorno di non dover più leggere cose del genere!!!
Posta un commento

test velocità

Test ADSL Con il nostro tool potrete misurare subito e gratuitamente la velocità del vostro collegamento internet e ADSL. (c) speedtest-italy.com - Test ADSL

Il Bloggatore