lunedì 12 dicembre 2011

snoq, viola, ecc.: ma perché non federarli?

...mi ha colpito molto un commento, quello di swala simba (sempre lei) al post precedente, dove diceva che durante la partecipazione, e dopo, alla giornata snoq c'era come un qualcosa che non andasse, il "fare".... e ha ragione. Troppi anni son passati delegando e troppi son passati nei quali ognuno si è rinchiuso nel suo "piccolo quadrato di carta igienica (citato liberamente dal film V per Vendetta)" dove rimuginare su quello che poteva essere e non essere, ecc. ecc. intanto la realtà ha preso una brutta piega sorprendendoci tutti: ecco come ci siamo ritrovati; più in là con gli anni troppo giovani per andare in pensione e lasciare ai nostri figli il futuro e troppo vecchi per avere la voglia, e in alcuni casi, la forza per rimettere in sesto il paese. Un Governo di "nominati (laddove la politica partitocratica ha alzato bandiera bianca incapace com'é di decidere)", di professori che possono decidere del bello e del brutto proprio per l'immobilismo della società reale - quella politica lasciamola stare perché ormai tira solo a campare e a mungere il più possbile la vacca....... basta leggere su qualunque quotidiano odierno le "dichiarazioni" di qualche "onorevole" che anziché preoccuparsi del paese afferma candidamente che ha la figlia "disoccupata" e lui tiene famiglia ecc. ecc..... e io aggiungo CHISSENEFREGA! mica gliel'ha ordinato il medico di fare il deputato - consci che, afronte del gioco delle parti che é inevitabile, nessuno realmente vi si oppone. Questo Governo, ha ragione il Professor Zagrebelsky nel contestare le rimostranze sulla sua legittimità perché mai come ora il Capo dello Stato ha fatto tutto secondo i canoni costituzionali.. nessuna violazione, ha praticamente mano libera per fare e disfare tutto e su tutto intervenire senza che ci sia la benché minima opposizione: tranne gli interessi diretti che hanno i capibastone e le lobby che hanno dietro, tutto il resto (un intera prateria) può essere tranquillamente rivoltato come un calzino dal Governatore..... cosa manca in tutto ciò? Zorro... zorro? bé non lui proprio ma il valore dietro la maschera, il simbolo.... in questo paese il fiume carsico dei movimenti scorre impetuoso: snoq, studenti, associazioni di base, quelle di genere e non, gruppi e gruppetti (puri simulacri dei bei tempi che furono del PCI che ancora resistono, purtroppo), ong, sindacati di base, grillini (quello in maggior ascesa) consumatori e..... tanto ancora che, sulla carta, rappresentano milioni di persone e che oggi viaggiano divisi e non allineati e, per giunta, ognuno chiuso nel suo spazietto al sole schierato a difesa del suo particolare ambito più che a difesa dei diritti generali e tutti.... perfettamente in linea ai desiderata del pensiero liberista, ammantato di buon senso, basato proprio sulla specificità di genere, appartenenza, ecc. purché deboli e ininfluenti e sopratutto deboli .... quando un moloch si para davanti, in pratica nella stretta delle decisioni contano come il due di picche, e in certi casi nemmeno... e allora, direte? Da vecchio (è il caso di dirlo per quanto mi riguarda) osservatore ed ex partecipante delle magnifiche sorti politiche e sindacali (da cui sono scappato a gambe levate per non avere perenni nausee..) della società lancio una proposta: perché non spingere per federarli fra loro su un base comune di valori e idee e, nel caso che i capibastone si rifiutino temendo di perdere il loro posto al sole, perché (ferma restando la base comune di idee e valori) non svuoltarli di partecipanti per creare una sola grande area democratica e del dissenso che emergendo si erga a difesa di quanto ancora di buono ci sia e faccia da opposizione a questo moloch? Guardate a prima vista la cosa sembrerebbe improba e superiore alle proprie forze.. ma non è così: serve solo spirito di intrapresa e determinazione.... e ognuno nel proprio ambito che si rimbocca le maniche; se basato su basi solide, e su un lavoro decentrato al massimo, i frutti li danno velocemente. Altrimenti? Ricordate il popolo viola? tre anni ed è praticamente sparito.... ieri le snoq, a fronte del milione di donne portate in piazza a febbraio, ieri (tutto compreso) erano poco più di centomila..... il che significa che fra tre anni anche per le snoq, ciao ciao...... quanta energia, fantasia, capacità, voglia di esserci e partecipare sprecata, vero? ora invece pensate: tutta questa energia non potrebbe essere diretta verso una nuova area costruita dal basso e dal basso diretta e provate, anche, a immaginare la spinta verso le istituzioni........bé, ve la sentite? Ho molti dubbi in proposito: sia per l'opportunismo cinico dei sudditi dell'impero franco-germanico sia per la, naturale, diffidenza dei tanti uomini, donne, giovani che in questi anni hanno dato e hanno ricevuto solo calci sui denti e basta.. ho molti dubbi che ciò vada in porto ma ho fatto questa proposta perché anch'io come swala ho un pezzo, un qualcosa, che mi manca e come Lei non sapevo dargli un nome.. ora però, come Lei, ne ho individuato la causa... si chiama libertà nella partecipazione.
..... oppure vogliamo continuare a vedere morire lavoratori, a 5 euro l'ora, come oggi al palatrieste? o rivoltarsi i detenuti? O... bé leggete i giornali, no?
Posta un commento

test velocità

Test ADSL Con il nostro tool potrete misurare subito e gratuitamente la velocità del vostro collegamento internet e ADSL. (c) speedtest-italy.com - Test ADSL

Il Bloggatore