martedì 15 maggio 2012

falling skies.....

... allora ci siamo: la recessione versione 2.0 é arrivata. Il tam tam mediatico é partito alla conquista dei cittadini per tenerli buoni buoni spaventandoli: vedrete servizi sui poveri greci a gò gò nei prossimi mesi. A proposito di Grecia: niente accordo, quindi si ritorna a votare con la speranza che stavolta i greci aprano gli occhi e votino badando ai propri d'interessi. Ma perché, nonostante tutti minimizzino, non appena il default greco é diventato realtà moody's ha subito declassato il rating di tutte le banche italiane (e non solo)? Bé mi sembra ovvio: in pancia delle banche ci sono .... i titoli greci, appunto. Quindi é il segnale del rompete le righe si salvi chi può per i paesi che hanno corso il rischio di prenderne, non foss'altro per solidarietà. Ed é vero Moody's e le altre agenzie di rating, proprio per la loro particolare posizione (di consulenti e di arbitri), sanno qual'é la reale situazione non solo dei governi ma anche delle banche e quindi, da bravi giocatori di borsa, possono decidere quand'é che si deve rischiare e quand'é che si deve ... pagare. Non per nulla i CEO delle stesse agenzie si staccano assegni miliardari mentre gli uffici che sono alle loro dipendenze vanno in malora: perché non hanno in benché minima considerazione l'attività, ma solo il profitto proprio e degli azionisti di riferimento (JP morgan docet); quindi che siano stati o che siano gli uffici cui sono preposti per loro non cambia nulla, l'ordine di scuderia é guadagnare percentualmente, il resto non conta. E' chiaro che una situazione per noi che siamo nel mondo reale é un dramma perché significa perdita di reddito reale, inflazione, debiti, tasse e tariffe che aumentano, tagli ai servizi alle pensioni, vendita dei beni patrimoniali dello Stato: naturalmente essendoci al potere classi e ceti collusi con i poteri finanziari non ci pensa nessuno a far pagare gli speculatori, anzi si mettono a garantire i debiti, a tagliare, a ridurre, a vendere e naturalmente anche i media del mainstream partecipano sia perché sono in mano a grossi conglomerati finanziari sia perché spesso sono sdraiati sul potere che li foraggia in vario modo. Che fare? Partiamo dalla Grecia e cosa secondo me i cittadini greci dovrebbero fare e con urgenza:




ormai i partiti europeisti sono morti, perché votarli ancora?

votare per coloro, il colore non conta, che presentano uno straccio, credibile, di programma che non abbia il debito come faro ma la salvaguardia dei livelli di vita dei propri cittadini;

se i cittadini fanno un passo del genere la prima cosa che s'ha da fare é l'individuazione della parte del debito"interno" denunciando quello "estero", in particolare quello speculativo; solo avendo presenti tali aspetti possono pensare di uscirne non affamando di più il popolo greco .... così hanno fatto in Argentina e in Islanda così devono fare in Grecia, non ci sono alternative anche perché la Grecia da sempre é terreno di scontro fra due visioni: l'una monetarista che bada all'offerta l'altra neo keinesiana che punta alla domanda, e queste due posizioni sono INCONCILIABILI, sia chiaro.

La Grecia quest'anno, ante debito, avrà un avanzo primario di 1,8 mld di euro: se ci saranno politici seri e se costoro avranno la forza quell'avanzo non lo destineranno al pagamento del debito ma a spingere la domanda aprendo la borsa e favorendo, come hanno fatto altrove, le intraprese sia dirette alle esportazioni (che diventeranno più competitive rispetto agli altri paesi) sia alle importazioni con l'apposizione di opportuni correttivi questi ultimi, il tutto condito, naturalmente, dalla spinta da dare all'economia locale riaprendo fabbriche che possono essere date in "leverage" agli operai oppure favorendo lo scambio fra cooperative create all'uopo: altrove l'hanno fatto (in Argentina, per esempio, gli operai che dieci anni prima lottavano per riaprire le fabbriche ora, come ha documentato report, non solo riescono a far lavorare i macchinari ma addirittura vedono le quattordicesime..... mica male, no?) e non vedo perché non possa essere fatto in Grecia o .... in italia.

se quanto sopra sarà fatto la Grecia può diventare un nuovo punto di partenza per la costruzione di una europa sociale, in caso contrario .........

..... i prossimi, nell'ordine, saranno: Spagna, Portogallo, Italia, Irlanda, Olanda, Francia e ...... Germania, quest'ultima perché avendo un economia tutta orientata all'esportazione con i paesi distrutti le rimarrà tutto sullo stomaco. Gli unici che ci avranno davvero guadagnato sono proprio gli speculatori che avranno visto decuplicare i propri profitti.



Posta un commento

test velocità

Test ADSL Con il nostro tool potrete misurare subito e gratuitamente la velocità del vostro collegamento internet e ADSL. (c) speedtest-italy.com - Test ADSL

Il Bloggatore