giovedì 4 ottobre 2012

e la Corte dei Conti bocciò i prof

Già, anche i prof, seppur al Governo, non sono infallibili ma esser addirittura bocciati .. nell'audizione del Presidente della Corte dei Conti: non si é compreso cosa sia realmente questa crisi e perché sta distruggendo paesi come il nostro; e, sempre secondo la massima autorità della Corte dei Conti, esser messa in discussione non é solo la ricetta di Monti ma lo "stesso, cito, racconto della crisi dell'eurozona" perché "solo una quota ridotta della nostra recessione può esser fatta risalire al meno favorevole ciclo economico internazionale (e basterebbe questo per significare miliardi bruciati)" ma pure "le manovre recessive del governo: da cui deriva che non c'é nessun pareggio di bilancio alle viste, per quanto corretto per i ciclo economico di cui sopra messo a pezza giustificativa dal Governo stesso"; e infine "quando indotta da misure di politica economiche, la flessione dei livelli di attività assume natura discrezionale, laddove la depurazione degli effetti ciclici dovrebbe, a rigore, applicarsi in presenza di perturbazioni aventi natura esogena e casuale" e, per finire, la stoccata finale: "l'economia potrebbe difficilmente sostenerla... é sotto gli occhi di tutti l'evidenza degli insufficienti risultati di questa strategia (e questa era anche Draghi)".....uscirne? con azioni non a costo zero e diminuendo le tasse, facile no? Insomma: non hanno capito una cippa e stanno facendo l'esatto contrario di quanto dovuto. Una domanda mi sorge spontanea: ci sono o ci fanno? A mio parere né l'uno né l'altro: loro so arrivati lì co una sola mission ossia salvare l'euro e la finanza che lo sostiene contro glli attacchi speculativi che l'"altra" finanza gli porta: facendo pagare, però agli stati lo scotto della guerra ... come da libro sacro della finanza che porta il verbo liberista.
Si può anche aggiungere che il Presidente ha elencato, anche, i mali nazionali che nemmeno i prof hanno affrontato in primis l'evasione; poi la resistenza dei boiardi di Stato che, guarda caso, mentre fanno passare mesi prima di far partire una riforma ma pohcissime settimana per la riforma dei "project bond (lì la mossa se la son data eccome visto che ci sono soldi freschi da mungere...... e futuro debito pubblico da pagare per noi, non per loro che anzi ci mangiano su)" con cui finanziare la tav e altri buchi neri ... della democrazia: non vorrei scoprire fra qualche anno che, come accaduto per le cosiddette liberalizzazioni, si poteva fare diversamente e soprattutto senza mettere i soldi nelle nostre tasche, perché soldi c'erano già. Questo Governo è composto da quasi 2/3 terzi di grossi papaveri della dirigenza dello Stato, questo lo chiamerei "conflitto d'interesse", e voi?
Ci contano, insieme a media conniventi e ad economisti pronti a saltare sul carro del pensiero di moda al momento, delle balle e ci fanno ingoiare sacrifici non dovuti per evitare che altri perdano profitti mentre sono impegnati nella guerra fra i due fronti contrapposti. Tutto qui.
Non conta nemmeno il fattore tutto nostro, l'evasione, che accresce il debito per mancate coperture di tasse; non conta nemmeno il taglio di servizi selvagio che stanno mettendo in atto che costa un peggioramento della qualità della vita dei cittadini... conta solo: che il fiume di denaro che arriva, e che potrebbe esser impiegato per risollevare l'economia, passi dalle mani pubbliche alla banche creditrici (tedesche innnanzitutto) senza alcuna controprestazione richiesta, nessuna...
se fosse un privato come definireste questo comportamento? distrazione di fondi pubblici a fini privati; ma essendo Governo come lo definiamo? E pensare che ci sono partiti, frazioni, correnti, ecc. che stanno operando affinché questo Governo continui anche dopo che il voto popolare si sarà espresso: per carità Monti e co. non saranno candidati (e chi é il fesso che li vota, mi chiedo), ma già si sa che saranno loro a esser al timone dopo il voto: che vinca il PDmenoelle che vinca il pdl o il centro: rimane M5S ma .... saranno in grado di affrontare il gravoso problema  di "resistere, resistere, resistere" all'assalto dei marpioni politici perché basta guardare Parma e il loro dilettantismo é sconfortante.. che s'aspettavano? Che la gente, sull'onda della vittoria, assaltasse il palazzo d'inverno? O che facessero da scudo umano alla breccia che i Tartari hano paerto nel forte eretto, in loro attesa, a difesa del confine? Che illusi......
Posta un commento

test velocità

Test ADSL Con il nostro tool potrete misurare subito e gratuitamente la velocità del vostro collegamento internet e ADSL. (c) speedtest-italy.com - Test ADSL

Il Bloggatore