domenica 20 ottobre 2013

quelli che non contano niente....

Ecco il tema della manifestazione di ieri: era fatta da "quelli che non contano niente"; persone di ogni generazione, razza, ecc. che in questo mondo spenceriano di "lotta per la vita e la morte" o per dirla meglio con Spencer: "può sembrare inclemente che un lavoratore reso inabile dalla malattia alla competizione con i suoi simili, debba sopportare il peso delle privazioni. Può sembrare inclemente che una vedova o un orfano debbano essere lasciati alla lotta per la sopravvivenza. Ciò nonostante, quando siano viste non separatamente, ma in connessione con gli interessi dell’umanità universale, queste fatalità sono piene della più alta beneficenza – la stessa beneficenza che porta precocemente alla tomba i bambini di genitori malati, che sceglie i poveri di spirito, gli intemperanti e i debilitati come vittime di un’epidemia" capito? Sono piene di "alta beneficenza".. anche Adam Smith sosteneva che non bisognava aiutare i poveri e sostentarli perchè la  mano invisibile avrebbe fatto il lavoro di renderne il numero "sostenibile" rispetto alle esigenze dello stesso mercato.
Ora il problema è: capisco che la rabbia, espressa da qualche centinaio di "ribelli", voglia esprimersi ma ci si deve rendere conto che il sistema è esattamente questo si aspetta: che esploda la rabbia, per quanto giusta, popolare per poter prendere le contromisure (tutte le contromisure del caso com'è sempre avvenuto nella storia umana da che mondo è mondo perchè ad atto atto di ribellione c'è sempre stata - non sempre immediatamente - una risposta durissima.... dai tempi di spartaco a venire in qua) necessarie addossando, per giunta (grazie ai media), la colpa a chi si rivolta pacificamente o meno; ieri non ha fatto eccezione: Gandhi nessuno l'ha letto, per caso? Non perchè sia bello farsi menare ma perchè se milioni di persone hanno la capacità di camminare senza temere le botte da orbi allora il sistema crolla miseramente: è crollato in India, accadrà anche qui; le azioni violente possono servire certo ma in situazioni realmente rivoluzionarie e con tanta gente con il sangue agli occhi, nonché leader che sappiano mantenere il sangue freddo; qui non siamo in Francia nel 1789 con milioni di persone che si rivoltano e danno l'assalto alla bastiglia; anche le brioches, oggi, costano.... capito?
Per quanto l'attendamento davanti al ministero sia un ottima idea, in quanti sono? Non siamo in Sagna e non sta nascendo il "partito X" ma dobbiamo accontentarci del Grillismo, per ora spero, che non è certo l'ideale ma  tutto fa....... almeno quando andremo in default il terreno sarà pronto per altro; i sintomi ci sono tutti:
  1. politica spettacolo e politici non all'altezza del compito;
  2. sovranità fiscale cancellata; infatti dobbiamo chiedere il permesso alla Commissione... (trilaterale?) europea;
  3. nonostante la crisi "dobbiamo" acquistare armi e fare tav e altro perchè ... gli impegni vanno mantenuti.. davvero?
  4. si spendono soldi, il nostro paese sta per regalare alle banche 124 mld e per vendere (a spese dei correntisti postali e non solo) asset a privati.. tacendo dello scandalo alitalia, per tenere tutto in piedi appur tutto è marico.
...... e questi sono solo i principali.

Serve davvero? Si, ma servono molte più persone in quelle tende, molte di più altrimenti si rischia di fare solo parte del cosiddetto "rumore di fondo" che il sistema trova fastidioso, solo fastidioso e basta... ma s'attrezza e in silenzio lo fa prima sbollire e poi lo sfratta: un copione già visto e non solo in Spagna.... sono convinto che introducendo in un tessuto come quello europeo il modello americano sia una gran fregatura per chi crede che gli europei siano cavie da laboratorio; non è un caso che l'italia faccia da battistrada perchè siamo i più americanizzati del vecchio mondo: se lo fermiamo qui altrove fallirà miseramente prima ancora di iniziare; qui va fermato e questa è l'ultima frontiera del welfare che dovremmo difendere insieme alla Costituzione... se non ci si dovesse riuscire bè: c'è ancora Marte da colonizzare ma la vedrei dura, molto dura.
Posta un commento

test velocità

Test ADSL Con il nostro tool potrete misurare subito e gratuitamente la velocità del vostro collegamento internet e ADSL. (c) speedtest-italy.com - Test ADSL

Il Bloggatore