lunedì 2 giugno 2014

2014: italia a testa alta.....

Questa frase proviene da una dichiarazione istituzionale per il 2 giugno: in europa ci andiamo a testa alta... sicuri?
Riguardavo ieri sera la vittoria della nazionale sulla germania nella finale del mondiale del 1982... e ripensavo a quei tempi: quell'italia, che di lì a pochi anni avrebbe conosciuto la crisi di sistema (un sistema cresciuto e incancrenitosi nel mondo della guerra fredda).. di un sistema che ci aveva dato un 40 ennio di sicurezza e, si, anche di benessere. Quell'italia che aveva come Presidente Pertini, che alla fine della partita esultava per la vittoria ma che si faceva attendere nel ricevere le congratulazioni del premier tedesco e del re spagnolo, quella era, nonostante tutto, un paese che andava a testa alta in europa: personaggi con forte personalità e un certo orgoglio di sè che non abbassava gli occhi davanti alle avversità e che ben rappresentava un paese che si da un lato cominciava a risentire delle contraddizioni proprie (uno sviluppo industriale costruito sulla immigrazione di 3,4 mln di meridionali al nord trattati peggio di come trattiamo oggi gli extracomunitari) e importate (il saper di essere la frontiera fra due mondi, quello cosiddetto libero e quello sovietico, con il più forte P.C. dell'intero occidente.. con la necessità di rimanere al di quà della cortina di ferro a qualunque costo) ma che comunque aveva sviluppato un proprio senso dell'essere che poi andrà disperso.
Facevo il raffronto fra quei personaggi, Pertini in testa, e quelli di oggi... (pensate solo all'italia che vinse ill successivo titolo, giusto per fare un raffronto) che trsitezza: quel paese poteva camminare a testa alta, quello di oggi... no e non solo per il personale politico (per quanto decadente e corrotto era mille anni luce avanti a quello attuale) ma anche come società: non si era legato a un carro lanciato in corsa contro il muro e non aveva buttato alle ortiche il proprio passato e la ricchezza di quanto costruito, nel bene e nel male, nei decenni precedenti.
No, non andiamo a testa alta in europa......e se ne diamo l'impressione è solo perchè gli altri stanno peggio di noi ma lo nascondono meglio; sanno vendersi...  ecco perchè questo 2 giugno è un giorno come un altro.... come anche nel prossimo mondiale non sarò fra gi spettatori: sia per come il cosiddetto governo progressista brasiliano ha trattato i suoi cittadini (si son proprio rivoltati contro lo sperpero di soldi e la corruzione) sia per come l'occidente in generale si è trasformato nel mostro che divora se stesso.
Posta un commento

test velocità

Test ADSL Con il nostro tool potrete misurare subito e gratuitamente la velocità del vostro collegamento internet e ADSL. (c) speedtest-italy.com - Test ADSL

Il Bloggatore