sabato 18 aprile 2015

Usa: le élite si preparano per qualcosa di grosso

Quale disastro naturale potrebbe essere tale da costringere l'interruzione di tutte le operazioni alla Federal Reserve di New York?NEW YORK (WSI) - Pare che la Federal Reserve di New York
si prepari a una calamità di grandi dimensioni. La preoccupazione è tale da spingere il trasferimento di personale a Chicago e la costruzione di un ufficio succursale. 
Inoltre le autorità federali statunitensi hanno previsto lo svolgimento di "esercizi di addestramento" inusuali in tutta la nazione. 

Quale disastro naturale potrebbe essere tale da costringere l'interruzione di tutte le operazioni alla Fed della Grande Mela? Potrebbe trattarsi di semplice paranoia delle autorità. 

Fatto sta che nella storia degli Stati Uniti nella città di New York non si è mai verificato un disastro naturale così grave da portare alla sospensioni delle attività della banca centrale cittadina per un periodo prolungato. 

Il tutto mentre il Dipartimento della Difesa americano ha deciso di comprare 62 milioni di set di munizioni che di solito sono usate per fucili semi automatici AR-15 e che verranno utilizzate in sessioni di addestramento.

A rendere la situazione ancora più strana è la notizia secondo cui dopo dieci anni dalla sua chiusura, il sito nelle Rocky Mountains di Cheyenne ospiterà nuovamente le apparecchiature più avanzate di comunicazione dell'esercito americano. Il commando aerospaziale nordamericano (NORAD) si sposterà nel Colarado per far si che i server e i sensori più sensibili del Pentagono siano al riparo da eventuali attacchi di impulsi elettromagnetici (EMP). 

La settimana scorsa la Difesa ha stretto con Raytheon un contratto del valore di $700 milioni per chiedere la supervisione delle operazioni del NORAD e del commando del nord (USNORTHCOM), incaricato di proteggere il territorio statunitense e fornire sostegno alle autorità locali e federali.

Spendere 700 milioni di dollari per tornare in una montagna solo perché il luogo è al riparo dagli impulsi elettromagnetici, è una decisione che desta qualche sospetto.

Fonte: Reuters


p.s.
Le ipotesi sono:
  1. il solito depistaggio catastrofista che serve alle élite per "distrarre" le masse, soprattutto occidentali, da altri e più importanti scelte che si stanno compiendo (leggi TTIP, CETA, TTP, aggressione dell'ucraina - spinta dall'apppoggio sempre più diretto della Nato cui vanno a ruota sia gli USA che la UE -, al Donbass violando apertamente la tregua, o le provocazioni che stanno mettendo in atto gli USA nel Mar cinese meridionale per spingere a passi definitivi la Cina, ecc.)?
  2. esplode un qualche vulcano nell'oceano atlantico che provocherebbe onde che si sposterebbero a migliaia di km all'ora abbattendosi sulla costa est usa distruggendola? (ipotesi)
  3. lo scioglimento, già avvenuto - si ritiene - fra 12 mila e 20 mila a.c., dei ghiacci del polo sud improvviso che creerebbe un onda anomala che distruggerebbe tutto sul suo cammino? (ipotesi)
  4. un asteroide? C'è qualcosa in avvicinamento al pianeta ma l'aspettano per il prossimo anno e c'è una possibilità su un milione, dice la NASA, che impatti il pianeta? (ipotesi)
  5. L'esplosione di una enorme bolla finanziaria, ne parlai qualche post fa, che metterebbe in ginocchio tutto e tutti, stati compresi?
  6. l'arrivo degli alieni che appena arrivati alzano la manina e dicono "clatu barada nicto"?
......... chissà, ma quando leggo ste cose mi viene un certo prurito; un fastidioso prurito che mi rammenta sempre che non c'è nulla di peggio dell'essere umano, della sua immaginazione, e delle sue ....... balle!
Una cosa è certà: ogni volta che c'è qualcosa di grosso in ballo escono fuori notizie siffatte....... che gli USA siano un paese "armato" e ossessionato dal fare la guerra (le hanno perse quasi tutte) per affermare la propria egemonia è un dato di fatto; lo è anche la criminalità finanziaria americana che ha provocato tutte le crisi degli ultimi 30 anni: eppure nessuno è finito alla sbarra, perchè?
Un buon weekend di riflessione a tutti.......
Posta un commento

test velocità

Test ADSL Con il nostro tool potrete misurare subito e gratuitamente la velocità del vostro collegamento internet e ADSL. (c) speedtest-italy.com - Test ADSL

Il Bloggatore