giovedì 15 novembre 2007

Un'esempio di democrazia parolaia? respinta la class action

Già con voto, che definire a sorpresa è uguale che avere non bistecche ma interi quarti di carne sugli occhi, è stata respinta la class action ossia la legge che avrebbe eprmesso ai cittadini truffati di unirsi e fare un'unica causa contro i truffatori anzichè imbarcarsi in singole e dispendiosissime cause che alla fine non ti ripagano del danno subito (visto che fra spese di avvocati, giudiziarie, appelli, ricorsi in pratica non ci si rientra) e lasciano praticamente intoccati i truffatori. In seguito alle azioni lobbistiche fatte in Parlamento una delle poche cose buone che dagli USA ci è arrivata non viene applicata nel nostro medievale paese che vive e vivacchia sulle furbizie e sull'ignoranza: se c'era un motivo per il quale la casta politica avrebbe potuto dare un segnale di discontinuità rispetto anche al recente passato era proprio questo, invece si è preferito ascoltare il richiamo delle sirene finanziarie e dei padroni del vapore che hanno suonato la carica sventolando lo spauracchio della lesione alla libertà e alla funzionalità del mercato: in pratica alla libera caccia degli allocchi, o buoi, da spennare a seconda delle circostanze un pò alla volta o rapidamente che continuerà ancora per molto tempo grazie alla casta e alla elitè cui è evidentemente legata.
Posta un commento

test velocità

Test ADSL Con il nostro tool potrete misurare subito e gratuitamente la velocità del vostro collegamento internet e ADSL. (c) speedtest-italy.com - Test ADSL

Il Bloggatore