mercoledì 30 gennaio 2008

Censura: ma non eravamo un paese liberaldemocratico?

Prima, per contingenze politiche, la censura alle iene e ora la quella su Tiro mancino che si vede negare la possibilità di presentare un brano "scottante" al Festival di Sanremo: com'è andata a finire? Che la iean incriminata se ne è andata dal programma e il cantante presenterà da indipendente il brano (che parlava di rubacuori non nel senso romantico ma in quello più terreno di coloro che sono chiamati a "tagliare" posti di lavoro rubando, appunto cuori e vita a chi ne è colpito). E questi sono solo gli ultimi esempi: come non ricordare Luttazzi ecc? Ci sarebbe quasi da porsi la solita domanda: ma in che razza di paese viviamo? E dove sono i garanti e difensori dell'art 21 della Costituzione? Il vero punto è: esiste ancora la libertà, nel suo vero significato, nel nostro paese oppure (proprio come affermano moltissimi osservatori interessati e non) siamo in pieno "autoritarismo" democratico dove il dissenso non è ammesso se non risponde ai canoni della convenienza politica o del mercato del momento? Son tutte domande a cui è facile ma anche difficile rispondere dato che ufficialmente nulla viene scritto e tutto è deciso nelle aule "sorde e grige" ora di un'ufficio di una tv ora di una major musicale: ma il problema rimane e la mancanza di democrazia comincia ad essere evidente se pensiamo che il potere, nelle sua varie espressioni, quando comincia ad essere fine a se stesso e autoreferenziale mal sopporta la virgola in eccesso e la frase fuori posto; oppure, caso strano, quando la RAI sponsorizza un film sul lavoro, oggi invisibile, e ne fa una proiezione a Torino e un giornale stigmatizza la cosa dicendo che sono soldi pubblici buttati via confermando che siamo preda di una schizofrenia censoria dove si può parlare solo di alcune cose e non altre. E' uno strano circolo questo se ne può far parte solo se si accettano le regole immutabili: la prima è quella che non si disturbano i manovratori.
Posta un commento

test velocità

Test ADSL Con il nostro tool potrete misurare subito e gratuitamente la velocità del vostro collegamento internet e ADSL. (c) speedtest-italy.com - Test ADSL

Il Bloggatore