sabato 23 febbraio 2008

Chiunque vinca il liberismo è sempre lo stesso

La ricetta per "rialzare" il nostro paese qualunque e chiunque sia che vinca le elezioni sembra essere praticamente la stessa: ci sono dei dettagli che li differenziano ma sostazialmente le analisi e le soluzioni restano le stesse. Cambia solo, in soldoni, dire o non dire cosa si vuol fare. Infatti mentre la destra estemista parla di "choc" la destra economica la mette giù in maniera più lieve mentre in realtà la cosa che risalta più di tutte e che i tagli ci saranno e saranno, come sempre, draconiani. Essendo il substrato formativo lo stesso per gli esperti che sono nelle due destre le analisi non possono che combaciare e i rimedi pure, infatti i tagli del ParDem assommano al 40 mld di euro mentre dalla'altra parte fanno i furbi ma parlano solo di una terapia choc e quindi siamo lì. Come nella peggiore tradizione delle ricette liberiste la parola d'ordine è sempre la stessa: vacche grasse? Tagliare. Vacche magre? Tagliare. Vacche morenti (il nostro caso)? Tagliare. Null'altro e chi avesse letto, non solo noiosissimi trattati di economia, il libro ultimo della Naomi Klein (come il sottoscritto) non può non suonargli un campanello d'allarme perchè significa che gli ultimi brandelli di Stato sociale e welfare che sono rimasti. Il problema è se ci vogliamo piegare alla moda o trend attuale facendo la fine dell'Argentina o vogliamo prendere la strada virtuosa dei apesi scandinavi e comincare a ragionare "socialdemocratico"contemperando elementi di mercato e pari elementi di interventi regolatori del mercato
Posta un commento

test velocità

Test ADSL Con il nostro tool potrete misurare subito e gratuitamente la velocità del vostro collegamento internet e ADSL. (c) speedtest-italy.com - Test ADSL

Il Bloggatore