mercoledì 13 febbraio 2008

nel XXI secolo esistono ancora gli anatemi

Duro è stato l'anatema della consulta giovanile della CEI contro il film di Moretti che, a suo dire, avrebbe una scena di sesso spinto che non si dovrebbe far vedere nei nostri cinema perchè il sesso senza amore non va bene : scusate ma nella nostra tv, sia pubblica ma soprattutto privata, di scene di sesso spinto ce ne a iosa e per tutti i gusti; allora perchè giusto il film di Moretti? Si voleva colpire giusto l'Autore? Oppure si voleva creare un caso o, meglio, un polverone per ribadire il proprio controllo, ormai acclarato, su qualunque aspetto della nostra vita (come accadeva fino alla Riforma protestante) in cui si sentono in diritto di metterci il naso? Non ho sentito anatemi contro tette e culi televisivi, nè ho sentito nessuno scagliarsi controi filmacci che vengono trasmessi dove c'è solo sesso o poco più e nemmeno contro le scene di violenza che a tutte le ore, come il sesso, i giovani subiscono dalla tv (che non è un mezzo bidirezionale nonostante quello che ci vogliono far credere, in pratica siamo costretti a sorbirci quello che ci propinano) senza poter avere solo il diritto di scegliere: è vero si dirà che c'è lo zapping ma con i programmi fotocopia i vari canali sono simili e non c'è reale possibilità di scelta per nessuno adulto o giovane che sia. Siamo al ritorno alla Inquisizione? Ci saranno Torquemada in azione? Esiste o no la libera scelta di un'autore stimato di poter fare opere cinematografiche come meglio crede e sente? Oppure no? Si vuole forse costringere un grande regista come Moretti alla scelta o di "conformarsi" o di lasciare il nostro paese dove la Costituzione la calpestano tutti?
Posta un commento

test velocità

Test ADSL Con il nostro tool potrete misurare subito e gratuitamente la velocità del vostro collegamento internet e ADSL. (c) speedtest-italy.com - Test ADSL

Il Bloggatore