giovedì 16 ottobre 2008

Saviano, non va lasciato solo........

L'autore di Gomorra ha dichiarato che forse lascerà il paese in seguito alle rivelazioni di un pentito casalese sulla preparazione di un'attentato in stile mafioso (un pezzo di autostrada che viene fatto saltare come accadde per Falcone) per levarlo di mezzo e mandare un segnale sia allo Stato (di non provarci nemmeno a cercare di debellare le cosche casalesi) e a coloro che sono i referenti politici (che evidentemente non obbediscono ai diktat che gli arrivano), in puro stile terroristico. Naturalmente sono apprezzabili gli attestati di solidarietà che sono pervenuti allo scrittore ma a mio parere ha ragione Fava quando dice che se davvero si vuol mandare un segnale ai camorristi non basta la solidarietà ma si devono denunciare la carriere "politiche" fatte grazie alle cosche (non solo campane) e che ora, pur dichiarando solidarietà "pelosetta", vengono richiamate all'ordine dai burattinai. Saviano è un simbolo, L'ULTIMO SIMBOLO, dell'Italia che crede nella onestà e nella costruzione del proprio futuro fuori dalle logiche di scambio, della corruzione e del malaffare. Se dovesse essere davvero l'obiettivo di un'attentato o lasciare il paese (il risultato dal punto di vista dell'italiano onesto non cambia) si potrebbe dire addio realmente alla sola speranza di veder cambiare qualcosa in questo paese: davvero si potrebbe parlare della mancanza di "un" futuro per noi e le prossime generazioni; e non solo ma la cosa realmente negativa che si dovrebbe prendere atto ufficialmente che un bel pezzo di paese (non solo il Sud) è "proprietà del malaffare": al sud c'è la manovalanza e nel resto del paese si fanno gli "affari" e si riciclano i soldi. Ha ragione chi dice che realmente stiamo derivando verso le repubbliche fantoccio degli anni scorsi cosiddette delle banane dove tutto era aleatorio e lasciato alla "libera" iniziativa individuale: anche la criminalità. Sindacalisti uccisi; politici se onesti uccisi se corrotti che fanno carriera ecc..... cosa ricorda? Sicuramente "quelle" repubbliche ma anche una parte della nostra storia. Si può tornare indietro? Certo, servirebbe un sussulto di dignità che non vedo in giro, sarà la crisi ma non credo, come servirebbe che la classe dirigente si faccia una bella pulizia al proprio interno: anche se personalmente non ho mai visto nessuno che si autodenuncia se non ha da guadagnarci sopra e personalmente!! A Saviano dico che se sceglie di rimanere sappia che qui la memoria è cortissima e prima o poi anche lui si troverà solo come gli altri che l'hanno preceduto e che sono diventati "eroi" della patria ma sono morti e quindi non potevano più danneggiare coloro contro cui combattevano e che anzi oggimad anni di distanza, se ne fanno scudo............ se invece Saviano decide di lasciare il paese trova la mia solidarietà nel farlo e soprattutto rafforza la convinzione, non solo mai, che questo paese non merita questi "figli" e che è meglio essi lo lascino e badino al proprio di futuro andando in un paese civile che sa sfruttare le potenzialità e non le comprime e le massifica.......
Posta un commento

test velocità

Test ADSL Con il nostro tool potrete misurare subito e gratuitamente la velocità del vostro collegamento internet e ADSL. (c) speedtest-italy.com - Test ADSL

Il Bloggatore