domenica 16 novembre 2008

On. Ministro, basta........

Basta. Quando non si hanno argomenti si tirano fuori i fannulloni statali. Quando si deve provocare la CGIL? I fannulloni sono di sinistra (ma davvero? io ne conosco un paio che votano a destra e davvero girano i pollici e quando sono stanchi si pigliano il caffè perchè hanno sudato a stare seduti, e me li ricordo pure qualche anno fa quando facevano casino per gli aumenti troppo bassi mentre avevano appena litigato con il loro capo che li aveva richiamati per farsi fare una semplice lettera). Il Ministro Brunetta (L'Espresso ne fa la storia) ne ha fatto una ragione di vita ormai. Tagli, tagli e poi ancora tagli; anzi no anche aumenti (circa 39 euro al mese - si dice 80 ma ci si leva l'irpef e le altre tasse poi altri 10 destinati alla produttività - ??? - e il gioco è fatto - e l'impegno per dare qualche altra somma poi ....... poi anche perchè nessuno ha capito da dove prenderanno i soldi ma due dei tre ci hanno creduto ed hanno prontamente firmato correndo in aiuto di un governo che non ha certo a cuore il livello di sopravvivenza dei propri dipendenti dato che l'inflazione è molto più alta e dato che se un sesto livello della P.A. guadagna circa 1240 al netto anche delle imposte comunali, regionali e tutto quello che la fantasia dei politici riescono a ficcarci in busta paga. E come se non bastasse si tagliano anche i diritti: non parlo dei tagli alla paga se si cade ammalati (le leggi c'erano già per colpirli, ma ci si doveva fare della pubblicità e far vedere che si faceva qualcosa, comunque in questo non si può dire che abbia fatto un'enorme colpo dato che pare che il successo di questa norma in termini di minori malattie è un pò meno di quanto strombazzato all'inizio) ma quelli che si preparano mettendo mano alle leggi sui portatori di handicap per esempio. Per le ferie? Mah per ora non si sa comunque la fantasia è illimitata. Essendo un governo organizzato sul "one-man+1" che lavora e il suo staff che sgomita per farsi vedere la corsa ormai è partita a chi fa di più - Scuola, Università l'anno prossimo con la Sanità vendendo, pare, gli ospedali a privati, il sociale sempre più privatizzato, i servizi come l'acqua bramosamente desiderata dalle multinazionali del settore e che ha visto (a fronte di un'aumento delle bollette, spesso indiscriminato, e di scarsi investimenti) l'impegno fattivo per portarla in dote ad esse (anche il precedente ci aveva provato ma gli andò male) - per farsi illuminare dal "sole" e non stare sotto l'ombrellone. E il "nostro" che fa? Colpisce duro qualcosa che è già in coma: il alvoro pubblico. Ma la vera domanda è una sola: perchè? Perchè, come fu detto in un'intervista, hanno da proporre un "nuovo" modello sociale: lo stesso che hanno appena bocciato negli USA gli elettori americani? Bingo! ci avete preso. Proprio quello. Il sogno del Veltrusconismo che si realizza: il distacco dei cittadini dalla partecipazione diretta delal cosa pubblica. Cosa vogliono? Votano e tanto basta, di altro non si impiccino che non sono affari loro. E per raggiungere il mito del "governo dei migliori" devono allontanare gli stessi cittadini dalla gestione: devono rimanere sullo sfondo, un'eco, forse il fantasma del natale passato (per chi non lo sapesse cito da Shakespeare) qualcosa di lontano cui riferisi quando si vuole avvalorare la propria gestione o appellarvisi quando l'opposizione (?) vuole fare sentire la propria voce e confermare la posizione traballante del prorpio segretario, nulla di più. E cosa di meglio trovare che il feticcio del "fannullone" pubblico per gisutificare sia la propria posizione che per far dimenticare che di fronte alla recessione ancora non si è fatto nulla? Già, il G20 è miseramente fallito: non hanno deciso un bel niente se non rivedersi fra qualche mese; i paesi nei fatti andranno avanti ognuno per conto proprio e nel nostro caso prendendo soldi da un capitolo e spostandoli nell'altro o usando i fondi europei o dando altri soldi alle imprese (primi sponsor di questo governo) mentre per le famiglie già arrivano i distinguo ossia si parla di quelle più povere (conterà il dato reale che parla di circa 1/3 oppure quelli che "strettamente" lo sono salvo poi scoprire che "alcuni" di essi sono evasori magari totali); che siano come quei pochi euro che furono dati con i famosi "moduli" fiscali del precedente governo di destra oppure con il cosiddetto "cuneo" che ha significato pochi euro alle stesse famiglie ed enormi sconti alle imprese? Per ora accontentiamoci del leghismo che ci dicono che tutto passerà con il federalismo o che il solito statale (di sinistra, o almeno chi lo difende lo è dice) è un fannullone e con questo riempiamoci la pancia mentre le tasche restano, almeno quelle di chi paga le tasse, desolatamente vuote!!
SEMPRE PIU' MI DISGUSTA ESSERE PARTE DI QUESTO PAESE E SEMPRE PIU' TROVO ALLETTANTI LE CONDIZIONI DI VITA E DI LAVORO DEI PAESI NORDEUROPEI!!
Posta un commento

test velocità

Test ADSL Con il nostro tool potrete misurare subito e gratuitamente la velocità del vostro collegamento internet e ADSL. (c) speedtest-italy.com - Test ADSL

Il Bloggatore