mercoledì 8 aprile 2009

i freddi numeri della statistica......... del sisma

267 morti; 16 bambini; nove vittime non ancora identificate; trentamila persone sono senza un tetto; 17.772 sono ospitate all'interno di 31 tendopoli, ricevono cibo e conforto da 24 cucine da campo, possono curarsi in 14 ambulatori distribuiti su un territorio di cento chilometri quadrati. Mancano all'appello ancora una cinquantina di persone. Eccola la statistica: fredda e razionale. La contabilità della morte. E sono ancora provvisori, soprattutto per quanto riguarda dispersi e morti. E nel frattempo la politica è entrata a piè pari nella faccenda: c'è chi parla di "new town"; chi già ragiona sul "quantum" da stanziare per "aiutare" i cittadini; e che chi ragiona sul come costruire grandi opere invece di chiedersi come mai tutte, e dico tutte, le opere pubbliche abruzzesi (com'anche le case recenti, dal 1960 ad oggi) siano state tutte spazzate via (nonostante fossero certificate, o in attesa di certificazione, come antisismiche); insomma la politica di sempre come sempre fa altri conti: quello dei soldi da stanziare e ci scommetto che si stanno risvegliando molti appetiti; vedo squali e condor (con tutto il rispetto per gli animali) aggirarsi in Regione e a Roma. Finirà come in Irpinia? O come nelle Marche (dove si sono allargate le zone "sismiche" per far rientrare anche città con politici amici)? Ma, poi, si soldi dove li prenderanno? Quali tagli renderanno necessari? Quale ceto li tirerà fuori? I riccastri o i morti di fame? Perchè non tagliare i soldi al Ponte di Messina che sarebbe un'altra cattedrale nel deserto desertificato del Sud italia? Diamogli un piccolo beneficio del dubbio, ma la risposta la sappiamo già, vero?
Posta un commento

test velocità

Test ADSL Con il nostro tool potrete misurare subito e gratuitamente la velocità del vostro collegamento internet e ADSL. (c) speedtest-italy.com - Test ADSL

Il Bloggatore