sabato 4 luglio 2009

G8, Vicenza, L'Aquila, intercettazioni, sicurezza: il nostro triangolo delle bermude........

sembrano punti di un'agenda non connessi fra loro ma non è così. Hanno un filo comune: un filo sottilissimo che è come il triangolo delle bermude; non colpisce sempre ma quando lo fa tutto sparisce. Con i nostri precedenti storici c'è poco da stare tanquilli: dai comitati civici per evitare che i cosacchi bivaccassero a S. Pietro al fascismo anteguerra; dal centrosinistra alla strategia della tensione figlia degli opposti estremismi di stampo democristiano; dalle BR all'omicidio Moro (questo fu); e si potrebbe continuare all'infinito tant'è lunga la storia della notte della Repubblica italiana. E oggi quella notte non è finita ma continua; continua oggi con il sonno della ragione e l'applicazione su larga scala della paura: paura di tutto. Gli argomenti del titolo dl post hanno questo filo comune e hanno tutti un loro posto nell'agenda della èlite al potere (per èlite, lo ridico ma credo sia chiaro, intendo il sistema partitico così come si è sviluppato dal 1990 e i ceti sodali) perchè tutti, se la partecipazione alla vita politica dei cittadini fosse realmente effettiva, hanno il solo scopo di creare le condizioni per un'ulteriore salto ..... no.... fuga in avanti per essa ed un'ulteriore passo indietro per le condizioni di democrazia della società: sempre più liberale (quindi elitaria) e sempre meno democratica. Murray Edelman, criticato dalla politologia ufficiale per le sue teorie eretiche, definì benissimo la situazione che stiamo oggi vivendo in Italia, ma che negli USA è avvenuta ben trent'anni fa, quando parlò di costruzione dello spettacolo della politica dove i problemi, che pur c'erano, erano sollevati non per risolverli ma per permettere alla èlite di mantenere il controllo della gente definendone le priorità mentre i problemi in realtà i problemi s'incancreniscono fino ad esplodere. Naturalmente ci mangiano su anche i nuovi sacerdoti della società post terziaria: i tecnici o presunti tali che danno il via alle varie, presunte salvifiche, ricette per risolverle. Insomma: se tutto va bene siamo rovinati!!
Posta un commento

test velocità

Test ADSL Con il nostro tool potrete misurare subito e gratuitamente la velocità del vostro collegamento internet e ADSL. (c) speedtest-italy.com - Test ADSL

Il Bloggatore