giovedì 3 marzo 2011

Carnevale? ogni scherzo vale....

Carnevale é un periodo di scherzi, frizzi e lazzi. Prendiamola con calma e, prima di morire dal ridere, vediamo cosa accade:
Referendum: l'affossamento c'era da aspettarselo; non ci sarà, a meno di grandi stravolgimenti, l'election day con accorpamento fra referendum ed amministrative con un piccolo aggravio di spesa di circa 350 mln di euro. Uno scherzo che se riuscirà farà saltare il quorum e buonanotte ai suonatori.
Federalismo, si fa per dire, leghista: approvato, alla faccia della condivisione, a colpi di fiducia quello municipale (altro che non mettere le mani in tasca, questi qua legalizzeranno l'aumento della ex irpef da parte dei comuni, l'introduzione della IMU, per dire la due principali...) ora stanno "lavorando" a quello "regionale" ma c'é una fortissima levata di scudi da parte delle Regioni che accusano il governo leghista di non aver rispettato i patti (...) e mi chiedo cosa ne pensino gli elettori leghisti, particolarmente quelli che una volta erano lo zoccolo duro del Pci, gli operai di tutto ciò se é vero che Radio Padania é stata silenziata per i malumori proprio della base che comincia a essere stufa; l'ironia della sorte é che secondo i sondaggi non é solo il pdl ad andare giù ma, udite udite, anche la Lega e ciò preoccupa molto le sue gerarchie, ormai romanizzate, che sentono il fiato sul collo proprio di quella base cui hanno fatto vedere l'orizzonte lontano di un miglioramento visibile della loro condizione mentre nei fatti si stanno sempre più caratterizzando come "partito italiano" e molto poco padano.
L'amato Capo e i suoi problemi: un intero partito, e la sua maggioranza parlamentare (ivi compresi i compravenduti ribattezzati "responsabili" .... anche qui non manca l'ironia, vero?) é tutta tesa a varare l'ennesima serie di leggi, anche di livello costituzionale con annessa lotteria referendaria, che lo dovrebbero salvare dai casini (...) nei quali si é messo da solo e dai quali spera di uscirne insieme alle sue amiche intonso (per prescrizione super breve, o raggiunti limiti di età e altra fantasia......), candido e lindo come un neonato e, magari, presentarsi a qualche convention ultra cattolica dove spararle per mantenere salde le redini del proprio esercito.
Rai di tutto di più: per tacitare Santoro e co. le stanno facendo di tutti i colori; ora si sono inventati la rotazione, questo é, settimanale delle trasmissioni con divieto di cumulo di argomenti (....) e, oltre a tutti gli altri bastoni messi fra le ruote, rendono davvero difficile il poter lavorare serenamente a chi intende informare i telespettatori non con programmi trash sul dramma di turno ma su problemi reali e comportamenti della casta... una cosa positiva invece é il rientro in Rai (con tanto di contrattone a differenza di Vauro e Travaglio che ancora sono senza) di Ferrara, giornalista di peso e grande suggeritore della comunicazione che utilizzerà lo spazio, e gli studios, che furono di Biagi. Ottimo e abbondante ritengo che sia la prima, e unica, cosa buona che abbia fatto finora la maggioranza che ha occupato militarmente la Rai; oltre che mettere lo zampino, via regolamento, anche in quelle private.
L'opposizione? opposizione? Che fa? Esiste che voi sappiate, una opposizione? Hanno annunciato, mica una dura strategia per mettere in difficoltà la maggioranza, che si é raggiunto la quota dieci milioni di firme per far dimettere l'amleto nostrano..... qualcuno ha visto banchetti e file di cittadini che facevano ressa per firmare? Io, no. Ironia della sorte le firme prese dovrebbero far impressione all'abbarbicato alla carica, e ai sodali, e invece.... che c'azzeccano ste firme? Seguano la richiesta della società civile, ossia costringano a essere sempre presenti i parlamentari della maggioranza durante i lavori della Camere, ammesso che lavorino, e si vedrà quanto regge. Tutto quello che sa fare é storcere il naso se De Magistris si candida a Sindaco di Napoli e mugugnare, immagino già i suoi notabili spremersi le meningi per correre in soccorso della maggioranza con improvvide dichiarazioni, proprio sui referendum perché si sa che i democrats son liberisti nel loro DNA e mal vedono l'acqua pubblica e ciò tanto per fare un esempio... anche loro hanno referenti finanziari cui rendere conto e di conseguenza riportare sotto il pubblico l'acqua proprio non si può fare...... no no no!
Celebrazioni del 150°: bè qui che si può dire? Finita la querelle su festa sì festa no ora il velo pietoso viene steso sul nulla della riflessione del come ci si é arrivati all'unità del paese e sul dopo l'unità che nei mille rivoli dei mille scandali che ci sono stati in questi 150 anni c'ha portato a questa, ironica, situazione attuale dove tutto é relativo, compresa la Costituzione.
Ma non vi preoccupate suvvia... siamo a carnevale ed é tutta una burla poi passerà e si tornerà alla realtà del migliore dei mondi possibili che c'hanno costruito intorno, divertitevi e sorridete: non siete su candid camera ma fa lo stesso.........
Posta un commento

test velocità

Test ADSL Con il nostro tool potrete misurare subito e gratuitamente la velocità del vostro collegamento internet e ADSL. (c) speedtest-italy.com - Test ADSL

Il Bloggatore