sabato 5 marzo 2011

diritti umani? Macché solo cattiva coscienza

Pensavate davvero che europei e americani sarebebro corsi ad aiutare la rivolta libica contro il dittatore, inventore - dice - del bunga bunga, libico con una no fly zone o un intervento diretto della Nato? Qualcuno ci credeva, soprattutto i rivoltosi. Sarebbe ingenuo da parte nostra farlo: i pecedenti sono tutti contro perché la storia africana é la storia del nostro sviluppo a scapito di questo antichissimo continente ricchisimo di risorse e poverissimo per quanto riguarda il 90% dei suoi abitanti. Sarebbe folle per l'Occidente aiutarli perché significherebbe il rischio, sopratutto per noi, di dover avere a che fare con personaggi non allineati ai nostri "valori (leggasi non nostri burattini)" e quindi che non ci salvaguarderebbero ma potrebbero essere maggiormente attenti al benessere ai propri cittadini facendone gli interessi. Questi sono a mio parere i veri motivi per i quali da qui non si muove quasi nulla per aiutare i libici che si sono rivoltati contro il mostro al potere. Particolarmente esposto é il nostro paese: se dovesse vincere il satrapo noi ci troveremmo nella condizione di doverci inginocchiare e baciare l'anello non un suo amico ma l'intero paese (naturalmente riprenderebbero a gò gò gli sbarchi) che a quel punto si troverebbe in una posizione scarsamente difendibile perché la famiglia al potere in quel paese ha diversi importanti investimenti nel nostro paese; ma anche se dovessero vincere i rivoltosi, perché proprio l'attendismo occidentale, e l'immobilità italiana, non favoriranno certo l'ascesa al potere di ceti a noi amici ma favoriranno quelli che a noi si oppongono, e non avrebbero nemmeno tutti i torti a mio parere, e quindi il conto sarebbe salatissimo e non privo di ritorsioni reciproche (non mi meraviglierebbe se a quel punto l'occidente rispolveverebbe i valori della democrazia e della libertà e comincerebbe a progettare altre "esportazioni di democrazia" manu militari, questa volta si magari attraverso la nostra appendice occidentalista che abbiamo lì, in questi stati). Mai come ora siamo a un bivio che non ci permette di attendere ancora, dobbiamo scegliere: o ci mettiamo alla finestra e aspettiamo gli eventi per poi adeguarci e ricominciare a fare affari (la via che abbiamo sempre seguito finora da sempre sia direttamente che tramite FMI, Banca Mondiale, ecc. e se l'Africa é ridotta così é proprio in conseguenza di questa linea politico-economica) con chi emerge vittorioso (c'è quasi da scommettere sempre ad esempio che Gheddafi riuscirà a spuntarla anche perché molti suoi degni amici lo stanno seriamente aiutando ...... Mugabe, il democratico dittatore dello Zimbawe, é quasi certo che stia inviando soldati, armi e aerei a sostegno del regime) abbandonando a se stessi, in libia ad esempio, i rivoltosi (che diventeranno a quel punto facile preda dei fondamentalisti islamici) oppure, ma é un ipotesi da scartare, facciamo una volta tanto i sostenitori dei diritti con cui tanto ci sciacquiamo la bocca un giorno si e l'altro pure, e riduciamo a macerie il regime lasciando, però, decidere ai libici cosa fare e chi li deve governare, ci credete? Io no. Attenzione, però: questo vento di rivolta potrebbe estendersi all'intero continente africano; e se l'africa si dovesse mettere in cammino il problema diventerebbe enorme per noi perché gli esiti di un rivolgimento del genere per noi potrebbe essere una pessima notizia (soprattutto se questo continente riuscisse a trovare una linea comune di guida politica), perché in mano ha ricchezze tali da poterci fortemente condizionare economicamente e politicamente: saremmo destinati a deventare sempre più loro satelliti, provate ad immaginare se l'Africa come un sol uomo dice no, basta allo sfruttamento delle nostre risorse..... un incubo per aziende e riccastri, con le mani sporche di sangue di tanti africani che sono morti per farli arricchire, e un improvviso impoverimento dell'occidente intero. Altro che scontro di civiltà e altre amenità del genere, qui saremmo di fronte a ben altro e il conto sarebbe salatissimo, lungo almeno 1000 anni di sfruttamento con cui li abbiamo tenuti in scacco. Cina e India sarebbero nulla al confronto.......
Posta un commento

test velocità

Test ADSL Con il nostro tool potrete misurare subito e gratuitamente la velocità del vostro collegamento internet e ADSL. (c) speedtest-italy.com - Test ADSL

Il Bloggatore