domenica 3 aprile 2011

Il "Che(z)" B..... come dire: Stato e rivoluzione nel XXI secolo....

HASTA SIEMPRE LA VICTORIA, COMANDANTE..... HASTA SIEMPRE LA VICTORIA, COMANDANTE.....
Questa mi mancava: dopo quello operaio, e quello politico ora c'é l'ultimo modello .... il presidente rivoluzionario; Che Berlusca. Ha detto che ci vuole una rivoluzione perché siamo l'unico paese occidentale dove l'esecutivo é sottoposto alle Camere, Alla Corte Costituzionale e dal potere giudiziario: "viva la politica" significa restituire potere alla democrazia e ai cittadini che credono che attraverso la politica si possa migliorare il mondo in cui viviamo»; da non crederci: il campione dello status quo che messo alle strette da quei cattivacci dei Giudici si reinventa capo rivoluzionario per ottenere con un radicale (si fa per dire) cambiamento quello che non ha avuto finora: se ci riesce non gli serviranno nemmeno i compravenduti, basterà chiamare alla piazza i suoi!!!! Insomma, come diceva V, "Vive la Revolution"..... mi aspetto ora che la minaccia delle piazze diventi realtà e che ci siano cortei di umanità varia (evasori, escort, ragazzi in carriera televisiva, candidati ai vari casting, politici in erba o di belle speranze,e naturalmente, responsabili di primo e secondo pelo e tutto il resto del variegato mondo che gira intorno al circo messo su in questi anni) che, grata, dimostri così la propria voglia di rivoluzione e di cambiamento riformistico senza leggi da approvare ma con l'assenso "popolare" (chissà se ci saranno anche quei supporter che a Lampedusa si sono distinti con i giornalisti e chi contestava, ben sapendo che erano una comprasata e basta, con alte parole democratiche e tolleranti che guardando uno dei tanti clip su youtube sono la massima espressione dell'afflato pacifico che li distingue) e, visto che il popolo lo ama, con il suo imprimatur naturalmente. Ci pensate? Tornerebbero in auge motti e slogan come "rivoluzione non é un pranzo (.....) di gala e nemmeno una passeggiata" oppure "la guardia é stanca" ecc.; vedremo con il basco in testa e la tuta mimetica (non con la stella rossa ma l'immagine dell'amato capo) con il fucilino in mano tanti "moderati" di oggi che si trasformeranno in capi rivoluzionari. Vedremo invasioni di di donnine tutto fard e unghie appena laccate che daranno l'assalto al "palazzo" d'inverno della politica italiana o vedremo stuoli di candidati ai vari reality che cingeranno d'assedio il palazzaccio per costringere il potere ad accettare il primo precetto del nuovo credo, ossia la "giustizia" stile italia degli ultimi decenni!!! Stuoli di forzuti e palestrati italici andranno all'assalto del potere in nome del "colpire lo Stato"! Vuoi vedere che questa "rivoluzione" raggiungerà quegli obiettivi che tutti i precedenti movimenti protestatari hanno avuto modo di vedere solo con il cannocchiale dei sogni mai realizzati? I nuovi rivoluzionari non saranno certo rispondenti al classico cliché ma perdiana: Parigi val bene una messa....... e un processo eliminato sul nascere pure.


Posta un commento

test velocità

Test ADSL Con il nostro tool potrete misurare subito e gratuitamente la velocità del vostro collegamento internet e ADSL. (c) speedtest-italy.com - Test ADSL

Il Bloggatore